Torino

Evento del mese - Novembre 2015: speciale attentati a Parigi

Articolo pubblicato il 18 novembre 2015
Articolo pubblicato il 18 novembre 2015

13 novembre 2015: una serie di attentati terroristici colpiscono la città di Parigi. Si tratta della più grave aggressione alla Francia dai tempi della Seconda Guerra mondiale. 129 persone perdono la vita, compresi 7 degli attentatori. L'autoproclamato Stato islamico rivendica l'attacco. Tutto il resto è ancora sotto i nostri occhi... 

La Francia colpita ancora una volta dal terrorismo di matrice islamista. In questo 2015, che non sarà mai dimenticato dal popolo francese (e dall'Europa intera), l'attentato più sanguinoso è arrivato il 13 novembre con molteplici attacchi in diverse aree di Parigi.

Gli 8 terroristi artefici della strage hanno colpito con sparatorie ed esplosioni: lo Stade de France in cui era in corso l'amichevole Francia-Germania, alla presenza del Presidente della Repubblica François Hollande; il ristorante Le P'tit Cambodge; il bar Le Carillon; il ristorante La Belle Equipe; la pizzeria Casa Nostra; e il teatro Bataclan, dove i terroristi hanno sferrato l'attacco più sanguinoso, costato la vita a 80 persone. Il totale delle vittime è di 129 morti e oltre 350 feriti, numeri senza eguali per un attacco terroristico in Francia. Tra le vittime ci sono soprattutto cittadini francesi, ma sono stati colpiti anche cittadini di molte altre nazionalità.

Mentre gli attacchi erano in corso, Hollande ha ordinato lo stato di emergenza in tutto il Paese e la chiusura provvisoria delle frontiere, una misura che non avveniva dagli anni '40.

Ad oggi, 7 degli attentatori sono morti e uno è ricercato. Indagini hanno rivelato che i miliziani appartenevano a una cellula jihadista con base in Belgio, nel quartiere di Molenbeek a Bruxelles, con connessioni e complicità nella Capitale francese.

In seguito ai fatti di Parigi, vari governi dei Paesi occidentali hanno aumentato il livello di allerta rinforzando i controlli ai confini e le misure di sicurezza nelle grandi città.

In tutto il mondo, sia la politica che la società civile hanno espresso cordoglio e solidarietà verso il popolo francese vittima dell'attacco.

Noi di cafébabel Torino vogliamo ricordare i fatti di Parigi con la nuova illustrazione del mese.