Torino

Evento del mese - Luglio 2015

Articolo pubblicato il 28 luglio 2015
Articolo pubblicato il 28 luglio 2015

I negoziati tra l'UE e la Grecia all'indomani del referendum greco.

Il 5 luglio 2015 i cittadini greci hanno votato "No" al piano di riforme che i creditori internazionali avevano proposto al Paese in cambio di nuovi aiuti finanziari.

Presto, dagli scenari apocalittici (o paradisiaci, a seconda dei punti di vista) da molti immaginati si è tornati ad una realtà molto ridimensionata. Governo greco e Troika hanno ricominciato il loro eterno botta e risposta, sebbene fondato su inediti equilibri. Da una parte la legittimazione elettorale data dal referendum al Governo di Tsipras, dall'altra la riformulazione di un nuovo piano di riforme da parte della Troika. Ne è seguita una negoziazione complessa per sbloccare nuovi finanziamenti. Un gioco ancora in corso, in cui il ministro delle finanze Varoufakis si è dimesso e l'Esecutivo ellenico ha scelto di intraprendere nuove riforme, abbandonando la linea più intransigente sostenuta dagli alfieri del "No" nel referendum. Conseguenza quasi inevitabile: un rimpasto nel Governo di Atene.

Tuttavia, sebbene tutto sembri come prima, è come se tutto fosse cambiato. L'intensità del dibattito è cambiata all'indomani del referendum e nuove riflessioni sull'austerità stanno emergendo, ora che le riforme imposte dall'UE stanno colpendo il popolo greco con rinnovato vigore.

Noi di Cafébabel Torino ci sentiamo "in dovere" di celebrare questa nuova fase del negoziato tra Unione Europea e Grecia con questa illustrazione.