società

Terrorismo in Europa: ora ci sentiamo sicuri! 

Articolo pubblicato il 25 febbraio 2015
Articolo pubblicato il 25 febbraio 2015

Dopo gli attentati di Parigi e quelli di Copenhagen, l'Europa sta affrontando una minaccia terrori-stica  sempre più grande e risponde con l'adozione di numerose misure di sicurezza. Ma i cittadini si sentono sicuri? Non ne siamo così 'sicuri'...

In queste ultime settimane, il livello di allerta di numerosi paesi europei è aumentato in risposta alla minaccia terroristica che li ha colpiti. Il Belgio non fa eccezione. Il 15 gennaio, a Bruxelles e a Verviers è stata lanciata un'operazione al fine di impedire un attacco nella capitale, finita con la morte di due persone. Quel giorno là, il livello di allerta è passato da 'livello 2' a 'livello 3' su una scala massima di 4. Poi, è stato rimesso a 2, com'è tutt'ora e come rimarrà fino al 9 marzo.

Tra le conseguenze di queste misure, ce n'è una che è più visibile delle altre: la presenza di numerosi militari nella capitale belga. Questi 300 uomini che sorvegliano le nostre strade hanno dato il via al dibattito. Per alcuni, questo dispiegamento di forze è il segno di una sicurezza rinforzata, per altri, la loro vista è semplicemente inquietante...

La nostra fumettista Nadia Berz ha deciso di condividere con noi il suo pensiero:

«Finalmente, ci sentiamo sicuri!» 

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo