società

Spagna: tra esorcisti e sette sataniche è guerra!

Articolo pubblicato il 06 gennaio 2011
Articolo pubblicato il 06 gennaio 2011
Rituali occulti, sette, animali sacrificati e sparizioni… In Spagna è sempre più diffuso il culto del Diavolo, ma sono anche sempre di più i sacerdoti che si dedicano all'espulsione dei demoni. A cosa è dovuto questo fascino per l'occulto? Fino a che punto si può giocare con Satana senza preoccuparsi delle conseguenze? È un argomento che può essere preso sul serio?
Ecco le due facce di questa oscura medaglia.

Il culto di Satana

Il protagonista predice la nascita dell'Anticristo a Madrid e fa un patto con il diavolo per affrontarlo e batterloSecondo gli esperti sono più di cinquanta le sette sataniche attive sul territorio spagnolo, principalmente a Barcellona, Valencia e Madrid. I gruppi non sono tutti uguali, ma si differenziano in base a livelli di segretezza, tipo di pratiche e... pericolosità.

Bisogna distinguere infatti le Sette luciferine, i cui adepti, di elevato livello culturale, difendono Lucifero in quanto simbolo di conoscenza e saggezza, dalle sette sataniche propriamente dette, i cui costituenti professano un marcato rifiuto per le istituzioni sociali, consumano droghe e praticano orge. Poi ci sono gli adoratori di Seth, chiamati anche Amici di Lucifero ai quali si attribuiscono sequestri, abusi sessuali e assassini.

Gli esperti credono che molte delle scomparse di bambini in Spagna abbiano a che fare con le sette sataniche e i loro specialissimi rituali. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, non si è trovata la soluzione del mistero.

Esorcismi in Spagna

Il sacerdote José Antonio Fortea, teologo ed esperto di demonologia, è uno dei pochi preti che praticano esorcismi in Spagna. Nel suo libro "Memorias de un exorcista", pone l’accento sulla necessità di praticare questa tecnica, visto che secondo lui il diavolo è presente ogni giorno di più nella nostra vita. All’inizio, i casi che esaminava si potevano contare sulle dita, ma, dopo la pubblicazione del suo libro, le telefonate e le visite alla parrocchia iniziarono ad aumentare sempre più. «Ogni giorno - assicura - tre o quattro persone mi si avvicinavano cercando il mio aiuto; in una nazione di quaranta milioni di abitanti ero l'unico a poterlo fare all'epoca». Molte delle persone che si recano da lui, però, sono malati che credono di avere il demonio dentro, e che finiscono nelle mani di psichiatri.

È in preda a qualche demone malvagio?

Padre Fortea spiega che a volte piccoli rumori interrompono la tranquillità della sua stanza, e che quando gli capita di pronunciare il nome di Satana, sente un brivido su tutto il corpo. «Mi capita ogni settimana di parlare molto con il Demonio, però grazie a Dio non ho ricevuto attacchi diretti insoliti. Una volta  accese la luce della mia camera quando già ero coricato nel letto. Sentii perfettamente il “click” dell’interruttore. L’unica cosa che pensai fu quanto poco poteva permettersi di fare contro me, avendolo visto all'opera».

L’esorcismo di Marta: otto demoni dentro di sé

Uno dei casi di esorcismo più famosi in Spagna fu realizzato da questo sacerdote a una giovane di venti anni: Marta (nome fittizio). Due giornalisti specializzati in religione assistettero alla procedura. Fortea ebbe bisogno di otto sessioni per togliere i diversi demoni che la giovane aveva nel corpo, meno che l’ultimo, chiamato Zabulon, che non voleva proprio lasciare il corpo della vittima. Uno degli esorcismi fu registrato e i frammenti dimostrano che la voce che esce dalla ragazza non è umana. Così lo descrive Josè Manuel Vidal, uno dei giornalisti testimoni: «Alla salmodia dell’esorcista la giovane geme e si ritorce senza fermarsi. Il gemito diventa immediatamente un ruggito straziante, forte, furioso. L’esorcista ha appena collocato il crocifisso sopra il suo ventre e sul petto, mentre la bagnava con acqua benedetta. Scalcia con tanta furia che il crocifisso cade e la madre lo raccoglie più volte (…) Padre Fortea ha appena finito di invocare San Giorgio e, nel sentirlo, la giovane grida, sbuffa, fa gli occhi totalmente bianchi, inarca il corpo e si alza interamente per un palmo dal letto».

Perché l’occulto, il paranormale e il maligno ci affascinano tanto? Nelle nostre vite è frequente incontrare elementi di satanismo, alcuni gruppi di musica rock, una lunga lista di film su maledizioni e patti con il diavolo… esorcismi e invocazioni sono due posizioni faccia a faccia in cui c’è chi ci crede, chi le mette in dubbio e chi le nega. Ma nel momento della verità: chi non sente un tocco di inquietudine davanti all'ira di Satana?

Gli ultimi esorcismi... al cinema

Foto: (cc)pugetive; fotogramma "Il giorno della Bestia" (1995); video: YouTube