società

Mappa della settimana: quanto sono diffuse le auto elettriche

Articolo pubblicato il 28 settembre 2015
Articolo pubblicato il 28 settembre 2015

Sono ormai una realtà e un prodotto affermato, ma quanto incidono le vendite di auto elettriche sul mercato europeo? E quali sono i Paesi dove è più facile incontrare qualcuno che a fine giornata, oltre allo smartphone, mette in carica anche la propria macchina?

Proposte come alternativa alle macchine alimentate con idrocarburi, le auto elettriche guadagnano a piccoli passi una certa (seppur minoritaria) quota di mercato.

Una nuova vecchia idea

Si può parlare di "ritorno alle origini": le primissime vetture alimentate a corrente sono apparse già nel XIX secolo, quando ancora il motore a benzina non era così diffuso. Complici l'insostenibile inquinamento atmosferico e la crisi petrolifera, l'idea è stata riscoperta e con gli anni 2000 sono diventate una tecnologia pienamente affermata e commercializzata.

Quanto vendono?

Parlando nello specifico di Plug-in Electric Vehicle (PEV, in sostanza tutte le auto ricaricabili da una fonte elettrica esterna), il Paese europeo dove la percentuale di vendite è letteralmente "esplosa" è la Norvegia. In un solo anno, si è passati dal 6,10% di PEV venduti nel 2013 (sul totale del mercato automobilistico) al 13,84% del 2014. EV Norway prevede per il 2015 di raggiungere una percentuale prossima al 23.

Nel resto d'Europa ci si accontenta delle briciole, con un discreto risultato di Paesi Bassi (3,87%, dati 2014) e Islanda (2,71), piazzate al secondo e terzo posto nel mondo. A seguire in questa top ten globale, Svezia e Estonia galleggiano intorno all'1,50%, mentre Danimarca, Svizzera e Francia si tengono tra 0,88 e 0,70%.

Dati in percentuale sul totale delle nuove auto vendute nel 2014.

Fonti: International Energy AgencyHybridCars, EV Sales, BIL Sweden, EV Sales/bilimp.dk per la Danimarca, EV Sales/auto-suisse.ch per la Svizzera, Avem.fr.