società

Guerra al quartiere europeo di Bruxelles

Articolo pubblicato il 12 marzo 2009
Articolo pubblicato il 12 marzo 2009
Umanizzare il quartiere europeo di Bruxelles: questo l’obiettivo di un progetto urbanistico da realizzare nell’arco di quindici anni. Le ultime novità da Bruxelles.

Lo studio di architettura Christian de Portzamparc è alla guida di un progetto internazionale che cercherà di rendere più u(Foto: Studio Portzamparc)mano il quartiere europeo di Bruxelles. L’intenzione è quella di aumentare la densità degli edifici e della popolazione intorno a Rue de la Loi, aggiungendo grattacieli dotati di uffici e residenze, ma anche di servizi scolastici e asili nido per i lavoratori delle istituzioni comunitarie.

Attualmente il distretto europeo di Bruxelles è composto per l’ottanta per cento da uffici, e per la parte restante da residenze. Quando scende la notte si trasforma in una zona deserta e senz’anima. «Vogliamo rimediare agli errori del passato», ha dichiarato il vicepresidente della Commissione europea, Siim Kallas, il quale ha anche puntualizzato che ci vorranno quindici anni prima della conclusione dei lavori di rimodellamento.