Politica

L’Europa? Non cresce

Articolo pubblicato il 30 aprile 2008
Articolo pubblicato il 30 aprile 2008
Nel 2008 l’economia Ue crescerà meno del previsto, passando dal 2,8% del 2007 al 2%. E il 2009 sarà ancora peggiore. Guarda le previsioni per il tuo Paese e incrocia i dati. Le mappe.

Bilancia commerciale 2008

Per quanto riguarda l’equilibrio tra importazioni esportazioni l’Ue zoppica. La media dei 27 Paesi è di 1,4 punti negativi rispetto al Pil. Che significa? Che l’Ue compra di più di quello che vende. Da rilevare il caso di Cipro e Bulgaria con, rispettivamente, -30.8% e -24.6%. La bandiera verde indica i Paesi con bilancia negativa, in rosso quelli in attivo.

Disoccupazione nel 2008

I dati restano stabili. La percentuale di disoccupazione dell’Unione Europea è la stessa del 2007: 6.8%. L’unico Paese con un tasso superiore al 10% è la Spagna ( 10.6%). In rosso i Paesi sotto la media Ue, in verde quelli sopra.

Pil: vince l’Est

In generale, la crescita del Pil in Europa, stimata del 2.0% per il 2008, rallenta. I risultati migliori? Nell’Est, dove quasi tutti i Paesi hanno un tasso di crescita superiore al 5%. La migliore? La Cecoslovacchia con il 7%. La peggiore? L’Italia, con il 7%.