Politica

Kaczynski, da scapolo a playboy: basterà per vincere le elezioni?

Articolo pubblicato il 05 ottobre 2011
Articolo pubblicato il 05 ottobre 2011
Il leader dell'opposizione in Polonia Jaroslaw Kaczynski era considerato fino a poco tempo fa senza nessuna chance alle elezioni parlamentari del 9 Ottobre. Ma sono possibili sorprese alle urne. Uno dei motivi è la nuova campagna elettorale del PiS, che ha voluto dare al partito un’immagine completamente nuova grazie a sette candidate attraenti.

L’attuale primo ministro, Donald Tusk, é scettico. "Adesso è possibile qualsiasi cosa: sia il PO sia il PiS possono vincere ", risponde irritato il primo ministro liberale, quando gli viene chiesto di commentare l'ultimo sondaggio elettorale. Se le elezioni fossero oggi, il 33,1% avrebbe votato PO (Piattaforma Civica) e il 28,1% PiS (Diritto e Giustizia), il partito nazionale conservatore di Jaroslaw Kaczynski.

I risultati previsti dall’Istituto Polacco Homo Homoni offrono un quadro completamente diverso rispetto a tutti gli altri sondaggi che avevano finora visto Tusk decisamente in vantaggio. Ancora in agosto, secondo un sondaggio condotto dall’istituto CBOS, Tusk era dato per vincitore con il 36% contro il 20% di Kaczynski.L'avversario, il nazionalista cattolico Jaroslaw Kaczynski, è stato spesso considerato un candidato senza idee per il presente, un anti-europeo, qualcuno che difficilmente sarebbe stato preso sul serio. Anche a causa del disastro aereo dello scorso anno in cui suo fratello ha perso tragicamente la vita, lo si riteneva traumatizzato e appena in grado di portare avanti la campagna ellettorale. Per di più era stato lui stesso a lanciare qualche tempo fa gli esponenti di punta del partito affinché portassero avanti la campagna elettorale. Per questo l’opposizione era stata considerata debole fin dal principio.

L’Angelina Jolie del PiS

Il motivo del ritorno di successo del Pis è, secondo gli esperti, la nuova campagna elettorale che ha conferito al partito un’immagine fresca. In particolare, nelle ultime settimane, sette donne attraenti sono state introdotte come candidate per le diverse circoscrizioni elettorali."Abbiamo semplicemente voluto rompere il vecchio stereotipo secondo cui attorno a Jaroslaw Kaczynski girano solo vecchi funzionari”, ha spiegato la candidata Sylwia Lugowska. La ventitreenne si presenta come candidata nella città polacca di Lodz dove ha fatto carriera velocemente. A 19 anni è entrata a far parte del PiS e ora ne è portavoce al consiglio regionale di Lodz. La pedagoga è ormai la beniamina dei media polacchi. Per la sua somiglianza con l'attrice che ha interpretato il ruolo di Lara Croft, è diventata “l’Angelina Jolie del PiS". Il più grande portale online del paese, Onet, l’ha definita "la parte migliore del PiS”.

La sua prima apparizione pubblica risale a fine giugno, al congresso del partito. Gli occhi sognanti dei membri del partito le erano tutti addosso. Un’immagine, questa, che promuove soprattutto la stampa polacca, con gioia e stupore. Finora Kaczynski, che vive ancora con la madre, non è mai stato associato a giovani donne, è sempre stato scapolo. E per un uomo polacco della sua generazione non avere una moglie è altamente insolito.

Una strategia per i giovani elettori indecisi

Ma questa è solo parte della campagna elettorale rivolta soprattutto ai giovani elettori. "Cool e jazzy come il PiS", recita il nuovo slogan tattico. E gli ultimi sondaggi mostrano che il cambiamento di strategia ha funzionato bene: il PiS ha effettivamente ottenuto dei buoni risultati nella fascia di età compresa tra i 18 e i 24 anni, addirittura superando il PO. Secondo un sondaggio condotto dalla società di ricerche di mercato Millward Brown SMG / KRC da metà settembre, il 29% dei giovani si sono dichiarati a favore del partito di Kaczynski, mentre solo il 27 per cento avrebbe voluto vedere Tusk come primo ministro.

Considerato che in Polonia l’affluenza alle urne è tradizionalmente bassa e poco prevedibile, per gli elettori giovani e alle prime armi il voto può essere critico. Inoltre la situazione politica polacca non è molto stabile. Non ci sono previsioni certe come in Germania. Secondo il consulente d’immagine e strategia Sergiusz Trzeciak gli elettori indecisi rappresentano una percentuale che va dal 10 al 30% degli elettori totali. Tra questi ci sono sicuramente ragazzi che reagiscono alla candidatura di donne così attraenti”, dice l’esperto. “Non è escluso che il PiS possa ottenere così quei pochi punti percentuali che alla fine potranno essere decisivi.”

E Charlie aveva solo tre Angels...

Alla strategia del partito hanno reagito diversi esperti: “Io sono il leader, l’uomo alpha , perché ho ragazze giovani e belle intorno a me”, così la psicologa Zofia Milska-Wrzosinka ha interpretato la campagna di Kaczynski. “Queste ragazze si riuniscono intorno a me e tramite me hanno il loro accesso a voi”, continua l’esperta. Questi metodi che creano l’immagine di un leader esistono anche nel mondo dello Show-Business. Un esempio è l’editore di “Playboy”, Hugh Hefner.

Images: (cc) PiS; Video (cc) themediaforce/YouTube