Politica

Il potere è sexy: la sindrome Sarkozy

Articolo pubblicato il 30 aprile 2008
Articolo pubblicato il 30 aprile 2008

I politici d'Europa – veri “Casanova”, “Don Giovanni” o “Romei”, come si suol dire in quasi tutte le lingue europee alludendo ai grandi rubacuori della letteratura – ci sanno fare.

"Die Erotik der Macht", (l'erotismo del potere): così ha titolato lo Spiegel, quando Nicolas Sarkozy – il super Presidente – e Carla Bruni – la top model e cantante – pronunciavano il fatidico sì. Da allora la sindrome di Sarko è di moda: il potere è sexy.

Vladimir Putin lo ha subito imitato: secondo voci indiscrete l'ex Presidente russo ha, come direbbero i tedeschi, "una protuberanza grossa come un pugno dietro le orecchie" (es faustdick hinter den Ohren haben). Questa espressione deriva dalla credenza che la furbizia risieda, appunto, dietro le orecchie: più è grande, più si è furbetti. Se le cose stessero davvero così, dietro le orecchie di Putin dovrebbero esserci le Alpi: legato alla giovane ginnasta Alina Kabajeva, pare che il Presidente voglia ora dare il benservito alla consorte Ludmilla.

Ma come si definiscono i maschi europei troppo deboli al fascino del gentil sesso?

Mentre i tedeschi si dicono veri schuerzenjaeger,(cacciatori di grembiuli), in Francia (coureur de jupons) e Gran Bretagna (skirt chaser) si predilige invece la caccia alle "sottane".

Un esempio? Il vecchio cancelliere Helmut Kohl si riscopre essere, in tarda età, un autentico schwerenöter (cascamorto): a 78 anni convola a nozze con la compagna Maike Richter. Philander lo definirebbero gli inglesi, con riferimento al famoso nome dell'amante in romanzi e poesie del Diciottesimo secolo.

Oppure si va sull'animale. Mentre il rubacuori polacco enfatizza il proprio lato di "animale da donne" (pies na baby) o "leone da lounge " (lew salonowy), nel sud d'Europa ci si mette le ali. In Spagna lo Zapatero ossessionato dalle donne si fa chiamare buitre ("grifone") o picaflor(colibrì). E in Italia? Berlusconi, recentemente tornato al potere, mantiene la sua fama da “donnaiolo”, dovendo addirittura scusarsi in pubblico con la moglie, Veronica Lario, per i suoi "frivoli comportamenti".

L'Europa in un click:

Inglese: « skirt chaser»

« philanderer»

Tedesco: « Schürzenjäger »

« Schwerenöter »

Polacco: « pies na baby »

« lew salonowy »

Spagnolo: « buitre »

« picaflor »

Francese: « coureur de jupons »

Italiano: « donnaiolo »