Palermo

"Oltre la linea bianca", l'ebook che inaugura la serie Energia.0

Articolo pubblicato il 10 marzo 2017
Articolo pubblicato il 10 marzo 2017

Ettore Zanca con il racconto Oltre la linea bianca dà il via a Energia.0, serie di ebook curati da autori italiani e scaricabili gratuitamente sul sito di Urban Apnea Edizioni. Il vuoto, l'assurdo, il paranormale, le nuove tecnologie, le distopie, il post-umano e le post-verità sono i temi della serie. Sinossi a cura di Annarita Cusano.

Leggere Oltre la linea bianca di Ettore Zanca servirà a tutti gli amanti del calcio italiano per uscire fuori dai cliché dettati dalla dittatura del pensiero univoco e per fare un salto nell’Africa sporca e umana che non ci basta mai. La storia è quella di Enrico Cassara, giocatore del Palermo con moglie e prole, giunto alla sua ultima partita alla soglia dei 36 anni. Ettore, ormai panchinaro, vive sulla sua pelle la sgradevole sensazione di essere etichettato allo stesso modo in cui si etichettano all'alluce i cadaveri in obitorio.

Questa sensazione lo mette in difficoltà e lo fa dubitare dei sui stessi principi. Accanto a Ettore, un compagno di squadra che a causa di una malattia improvvisa, durante la permanenza in ospedale, conosce una donna malata e si innamora. Il racconto di questa sua scelta d’amore ci ricorda che nelle vite dei calciatori non tutto è scontato. 

Oltre la linea bianca è il primo racconto di Energia Punto Zero, la nuova serie editoriale lanciata da Urban Apneacasa editrice palermitana che ha abituato i suoi lettori a fortunati esperimenti di editoria digitale. I lettori potranno godersi un racconto al mese in versione ebook scaricabile gratuitamente, entrando in un panorama letterario popolato da temi come il vuoto, l’assurdo, il paranormale, le nuove tecnologie, le distopie, il post-umano, le post-verità. Ettore Zanca è uno scrittore palermitano classe ‘71, avvocato e blogger  de "Il Fatto Quotidiano", "Dipalermo" e "Cose da Fare in Sicilia". Potete scaricare gratuitamente Oltre la linea bianca cliccando qui.