Napoli

ROCK!3 AL PAN IL ROCK … CA’ PUMMAROLA NCOPP’

Articolo pubblicato il 15 febbraio 2013
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 15 febbraio 2013

Non lasciatevi ingannare dal manifesto promozionale. Nel tributo-comics ai più grandi artisti del rock, il mezzo pomodoro rosso al centro dell’immagine rivela l’anima verace e solare della vulcanica manifestazione, dedicata al genere musicale più innovativo e proteiforme degli ultimi cinquant’anni … big up per ROCK!3.

Quella del Rock è una storia altamente iconografica, immagini indelebili di un patrimonio comune.

La mostra-evento presentata al Pan dal 12 gennaio fino al 24 febbraio, giunta alla sua terza edizione, ha coinvolto l’audience con un fitto programma di appuntamenti, riconfermandosi tra gli eventi più attesi e gettonati dell’agenda partenopea: “un corto circuito ideale tra musica, cinema, letteratura, performing arts, teatro, arte visiva e creatività in genere”.

Complice il successo delle prime due edizioni, il dream team composto da Carmine Aymone e Michelangelo Iossa, insieme a tutti i loro collaboratori, si ripropone con consolidate ed eccellenti partnership, quali il Consolato Generale degli Stati Uniti d’America, l’Ufficio UK Trade & Investment dell’Ambasciata Britannica – British Embassy Naples Office, l’Ambasciata Irlandese e la Presidenza Irlandese del Consiglio dell’Unione Europea, oltre al Comune di Napoli e l’Assessorato alla Cultura ed i numerosi partner culturali e tecnici.

Un’edizione che si è aperta con un grande successo: più di 600 persone hanno infatti affollato il Pan in occasione del vernissage e della conferenza stampa ufficiale, cui sono intervenuti Donald L. Moore (Console Generale degli Stati Uniti a Napoli), David Bloomfield (Console presso l’Ambasciata Britannica a Roma), Eoin Duggan (Vice Capo Missione Ambasciata Irlandese in Italia), il Consigliere Comunale Salvatore Pace e, ovviamente, gli organizzatori a far gli onori di casa. Proprio nell’ambito della fratellanza ROCK!3 accade per cui che, dimenticata la veste istituzionale, si svelino le proprie passioni, ed il Console Americano confessi il proprio amore per foulard e capelli condivisa col celebrato Jimi Hendrix, mentre il Console Britannico rivela di essere stato un head banger in tempi non lontanissimi.

Non c’è da stupirsi quindi se ai primi accordi di chitarra la conferenza si sia trasformata in un vero happening musicale, grazie alla performance di Gennaro Porcelli e Highway 61, che ha letteralmente elettrizzato il pubblico con una fantastica versione di Highway 61 Revisited, indiscusso capolavoro di Bob Dylan. Più soft ed ugualmente intense le performance di Pino Ciccarelli e del Concerto Musicale Speranza, ed il video con i bambini del coro della Scuola dell’Infanzia dell’Istituto “Suor Orsola Benincasa”.

Musica Rock! anche da vedere, come i vinili dipinti da Sandro Ferrara, la super lingua di Mike Jagger che  sbuca dal muro, il pianoforte e la chitarra alti oltre i due metri ed attraverso le opere presentate da artisti come Lello Esposito, autore della scritta-scultura ROCK in cui irrompe la maschera di Pulcinella, il pane rielaborato di Anna Moretti, o quelle di Aurora Lobina, Sarah Van Hoe, Rosa Iazzetta, Flavio the PropsMaker

Una storia iniziata nel 1946, la Fender ha influenzato e cambiato la musica mondiale, quasi in ogni genere. Foto di Alessia De Maio

Ben nove le aree tematiche in cui si sviluppa la mostra: dai miti del rock made in USA alle celebrazioni per la nascita di Jimi Hendrix ed alla storia della sua più fedele compagna, la Fender Stratocaster; dalle leggende del rock made in EU, alla storia della radio ovvero delle “macchine parlanti”; dall’invenzione ed evoluzione dei sintetizzatori MOOG, alle storie rock di due “neri a metà” come Mario Musella e Pino Daniele; dal lungo viaggio nell’arte di Paul Whitehead (ospite il 16 febbraio di ROCK!3), attraverso le sue copertine, fino alle Terre Narrate, ovvero i luoghi del rock, per concludere con la raccolta PhotoRock!

Davvero ricca ed impegnativa la programmazione tra live, workshop, presentazioni di libri e CD, proiezioni, demo/clinic, incontri e appuntamenti tematici sulla storia e sull’evoluzione del rock, con ospiti e musicisti, senza dimenticare l’appuntamento settimanale col Rock Vintage Shop e le attività di “edutainment” dell’area Baby Rock! dedicate ai più piccoli. Imperdibile il Carnevale… Rock! nella serata di martedì 12 febbraio, con un omaggio alla disco-music ed alla storia del hairstyle, dai veri capelloni alle finte extension: per l’occasione è quasi obbligatorio mascherarsi da mito del rock.

Una panoramica a 360 gradi su di un genere musicale che è andato ben oltre le cinque righe del pentagramma, diventando così la chiave di lettura storica di eventi, mode e tendenze di oltre 60 anni di storia moderna. 

Non  a caso lo stesso Jimi Hendrix, in un suo autografo con dedica, scrive: ”Music is magic. Magic is life”.

Buon Rock a tutti!

Scritta scultorea del Maestro Lello Esposito, sì anche Pulcinella è davvero Rock! Foto di Alessia De Maio

ROCK!3: la musica si mette di nuovo in mostra…

mostra/evento sul rock e i suoi linguaggi

dal 12 gennaio al 24 febbraio 2013

al PAN – Palazzo delle Arti Napoli

INGRESSO GRATUITO

Foto di Alessia De Maio