Milano

I don't like Mondays #7 La playlist della bici

Articolo pubblicato il 11 maggio 2015
Articolo pubblicato il 11 maggio 2015

La playlist di questa settimana è dedicata alle due ruote. Perché, come diceva Einstein, la vita è come andare in bicicletta: se vuoi stare in equilibrio devi muoverti!

Paolo Conte, Diavolo Rosso

Il pezzo è dedicato a Giovanni Gerbi, il primo eroe del ciclismo italiano. Pare che il soprannome Diavolo Rosso sia venuto fuori quando, durante una gara, il ragazzo che correva in maglia rossa si ritrovò nel bel mezzo di una processione e investì rovinosamente il prete. Di lui si racconta che arrivasse con mezz’ora di anticipo al traguardo, quando ancora non c’era nessuno ad aspettarlo, e che i francesi non gareggiassero quando c’era lui per quanto era forte (e tanti erano i trucchi per vincere). Un personaggio poco conosciuto ma che ha segnato il trionfo di un grande sport.

Cesare Cremonini, Mezza estate

Incisa nel 2013, è stata la sigla ufficiale del Giro d’Italia. Un pezzo leggero e scanzonato che fa venire voglia di estate e, ovviamente, di bicicletta. Quest’anno il Giro è partito il 9 maggio da San Lorenzo al mare e terminerà il 31 maggio a Milano. 21 tappe per un totale di 3840 km: tutti da pedalare.

Tre allegri ragazzi morti, Il principe in bicicletta

Una canzone dal sound familiare e di quelle che non smetti di canticchiare. Una favola dei nostri tempi dove, al posto del cavallo, il principe arriva in bicicletta.

Mark Ronson, Bicycle Song

E’ conosciuto per aver raggiunto le top list di tutto il mondo insieme a Bruno Mars ma in pochi hanno sentito questo pezzo dedicato alla bicicletta. Il video è stato girato in un parco a South London mentre il brano è stato utilizzato in uno spot per promuovere le due ruote come mezzo alternativo sul sito dei trasporti di Londra. Andare in bici is the new black.

Queen, Bicycle Race

Sembra che l’ispirazione per questo brano sia venuta a Freddy Mercury mentre seguiva una tappa del Tour de France in Costa Azzurra. Nel video, 65 modelle nude partecipano a una gara di ciclismo al Wimbledon Greyhound Stadium di Londra. Si racconta che il gruppo aveva affittato decine di biciclette per le riprese ma che l'azienda, una volta saputo come sarebbero state usate, abbia preteso l'acquisto di tutti i sellini.