Lifestyle

Varoufakis alla conquista dei cuori delle intellettuali

Articolo pubblicato il 15 febbraio 2015
Articolo pubblicato il 15 febbraio 2015

San Valentino e il vertice Europeo dei ministri delle Finanze in un solo articolo? Non può essere? E invece sì. Scopriamo perché Varoufakis ha ottime carte da giocare con le donne, soprattutto quelle pensanti. 

E chi ha bisogno di Cinquanta sfumature di grigio, se c'è Yanis Varoufakis nei dintorni? Cari Sapin e Schäuble, potete fare i bagagli: nell'universo della finanza abbiamo occhi soltanto per Yanis! Stando a quanto scrive Ambrose Evans-Pritchard sul Telegraph, il nuovo Ministro delle finanze greco sarebbe il novello sex symbol delle "donne intellettuali tedesche". Un Dio greco quale incarnazione dello slogan divenuto celebre tra i berlinesi, "povero, ma sexy". 

Prendiamo, per esempio, questo breve reportage (dal titolo hollywoodiano Welcome to the eye of the storm) uscito nel 2012: qui, Varoufakis, giornalista sotto copertura, racconta l'usurato sistema economico europeo. L'ambientazione? Il mare greco e le sue onde rabbiose. Meglio di qualsiasi telenovela. Qualcuna sarebbe disposta a pagare le indennità direttamente in natura. Più tardi, il nostro economista ci trascina con sé fino alle vertiginose altezze dello skyline di Francoforte, cuore della finanza tedesca. Indossa la sua uniforme di pelle, spesso evocata. In effetti, con tutte le cavallette e tutte quelle formiche che ci ritroviamo in Europa, pare la scelta più opportuna. Grazie Yanis. 

Spigoli e... pertosse!

Anche se qualcuna ha dovuto cercarlo su Google e qualcun'altra si è ribellata alla sua spudorata mascolinità, il mio piccolo sondaggio su Facebook (che includeva l'audace foto del ministro su Twitter) si è rivelato un successone. Mentre la donna tedesca (dotata di testolina!) associa immediatamente Varoufakis ad Arnold Schwarzenegger, e s'immagina il ministro greco e la Cancelliera alle prese con un frustino durante una trattativa, le francesi vedono nel suo "coqueluche" una fusione tra un gangster dei Balcani e Bruce Willis: ultra hot. «Con queste spalle possenti, Varoufakis può trainare l'intera nazione e scongiurare il fallimento». Il mito Varoufakis è contagioso: non a caso coqueluche, in francese, è anche sinonimo di "pertosse". 

Il cuore delle nostre italiane batte altrettanto forte alla vista di Yanis "rubacuori": «Quest'uomo sa semplicemente il fatto suo. Nessuno può indossare quelle terribili camicie blu come le indossa lui. Pare che nulla possa alterare il suo portamento». In Polonia, si sogna la t-shirt di questo venerato idolo (bożyszcze) direttamente ai piedi del letto: «Sono i suoi spigoli a renderlo carismatico».

«Secondo me, non ha alcun sex appeal». La voce fuori dal coro arriva dalla Spagna. Di Mister rompecorazones si dice: «Capisco che il suo atteggiamento liberale e controcorrente lo rendano attrattivo. I suoi abiti sembrano voler dire "ho letto molti libri e posso permettermi di essere contro il sistema". Personalmente, però, preferirei Alexander De Croo». Anche in Bulgaria le donne sono piuttosto ostili a questo tipo di Чаровник (incantatore). «Non mi attrae. Né come uomo né come Ministro del tesoro». 

La domanda bollente è se Yanis tirerà fuori l'artiglieria pesante al vertice. Andrà a Bruxelles con la sua Yamaha per ricontrattare il debito pubblico greco? A quel punto, diventerebbe chiaro il motivo per cui, in Irlanda, un Don Giovanni è chiamato ride. Indosserà ancora la giacca di pelle e quella terribile camicia blu? Domande su domande. Putroppo, saranno poche le donne che potranno godere della sua apparizione al vertice. Tra i 18 Paesi dell'Eurogruppo, vi sono soltanto due donne al timone del Ministero delle finanze: la portoghese Maria Luis Albuquerque e la estone Maris Lauri. Per favore, tenete gli occhi aperti anche per noi!