Lifestyle

Nella lotta per il clima... inizia dal tetto

Articolo pubblicato il 31 dicembre 2015
Articolo pubblicato il 31 dicembre 2015

La COP21 è stato uno degli eventi più attesi del 2015, al quale molti giovani hanno fatto sentire la propria voce per dire ai "Grandi" del Pianeta qual è il futuro che desiderano. E visto che tutti possono essere una piccola goccia nel mare del cambiamento, noi di cafébabel ti invitiamo ad iniziare da casa tua. Ricicla, risparmia e soprattutto non occupare tanto spazio, se non sei così "grande".

La COP21 a Parigi è stato senza dubbio l'evento dell'anno (speriamo pure del decennio) per quanto riguarda la lotta contro il cambiamento climatico. Oltre all'accordo raggiunto dai Governi di tutto il mondo, sono state le nuove generazioni a prendere l'iniziativa: sono proprio i giovani coloro che devono lottare con intensità maggiore per il Pianeta ed il loro futuro.

È vero, con gli anni stiamo imparando a ridurre al minimo i rifiuti prodotti; siamo consapevoli che occorre incrementare la raccolta differenziara e il riciclaggio; e che è necessario ridurre il nostro impatto sull'ambiente, la cui tutela deve diventare parte del nostro quotidiano. Sappiano, inoltre, che altri modelli di società, più ecologici e sostenibili, sono possibili. Il passo successivo? Non solo evitare che le nostre case contribuiscano al riscaldamento globale, ma fare in modo che "lottino" contro di esso.

Eco-housing

C'è chi ha portato il ricliclaggio dei rifiuti a un altro livello ed ha iniziato a costruire arredamenti (e persino la propria casa) con materiale riciclato. Come vi sembra l'idea di vivere in una casa fabbricata con vecchi container mercantili, come quella in Arizona? E perché non costruire un'abitazione con bottiglie riciclate, come quella sotto in Argentina? Non è una cattiva idea, se ti piace la coca-cola.

Uno dei più grandi problemi ambientali è la destinazione del territorio alla costruzione di edifici. E se fossimo capaci di occupare meno spazio con le nostre case? Recentemente è diventato popolare il concetto di tiny houses (case "nane", n.d.r.), che riuniscono in uno spazio ridotto tutte le comodità di un'abitazione "normale". In fin dei conti, se non sei così "grande", puoi vivere in una tiny house.

Tuttavia, se il riciclaggio e il minor consumo di suolo non ti bastano, puoi sempre puntare sul risparmio energetico come mezzo per aiutare l'ambiente. Puoi riutilizzare l'acqua; installare pale eoliche o pannelli solari per generare energia "pulita"; o utilizzare sistemi naturali di isolamento e copertura, infallibili in termini di efficienza energetica.

Adesso lo sapete: risparmia energia, inizia dal tetto.

_

Questo articolo fa parte della serie di storie con cui abbiamo scelto di salutare il 2015 e dare il benvenuto al nuovo anno. La parola chiave scelta dalla redazione di cafébabel è: "Home", casa.