Lifestyle

I siti porno: gli scheletri nell'armadio degli europei 

Articolo pubblicato il 20 marzo 2017
Articolo pubblicato il 20 marzo 2017

Nella sua relazione annuale, Pornhub ha svelato dati sulla visualizzazione della piattaforma di video porno in streaming. Questi dati portano alla luce gli scheletri nell'armadio degli europei. 

Nella sua relazione annuale, Pornhub fornisce un'analisi molto dettagliata sul numero di utenti e sui contenuti visualizzati. Allo stesso tempo, la prima piattaforma mondiale di condivisione di video porno in streaming mostra di saperne abbastanza sui segreti scomodi degli europei. Nel 2016 il sito ha registrato 23 miliardi di visitatori con circa 92 miliardi di video visualizzati (erano 87,8 miliardi nel 2015), ovvero 64 milioni al giorno in tutto il mondo. Un anno impegnativo per i responsabili della piattaforma che hanno dovuto gestire un flusso dati a 99 giga al secondo per stare al passo con le numerose richieste da parte degli utenti. 

Anche se soli davanti agli schermi, gli internauti europeo hanno gusti piuttosto simili tra loro nel mondo del porno. La categorie "anale", "maturo", "milf", "lesbica" e "adolescente (18+)" sono le più visualizzate in Europa. Filtri che restano tutto sommato abbastanza classici.

Compatrioti, milf e giganti

Le ricerche svolte dagli internauti di Pornhub mostrano un po' più nel dettaglio i piccoli piaceri che si concedono gli europei. Una tendenza particolarmente diffusa in Europa consiste nella ricerca di video "locali". Tra le svariate richieste registrate da Pornhub, le più popolari riguardano video girati nella stessa lingua o comunque realizzati da compatrioti. Queste ricerche sono le più effettuate in quasi tutti i paesi analizzati, come se il bisogno di capire quello che sta succedendo prema su tutto il resto.

Dopo il fattore linguistico, le tre ricerche che godono di più popolarità in ogni paese mostrano le preferenze degli europei nel loro utilizzo di Pornhub, comportamento sempre più diffuso in generale in tutta Europa. La madri godono di grande popolarità su Pornhub, come testimoniato dalle combinazioni delle ricerche che includono parole come «mamma», «milf» (Mom I’d like to fuck) o «suocera». Al contrario, gli italiani preferiscono ricerche come «footjob» (masturbazione coi piedi), i portoghesi tengono un occhio sulla loro ex colonia e sulle «brasiliane». Per quanto riguarda Malta, la taglia ha la sua importanza perchè i maltesi ricercano spesso «giganti». 

Cosa vogliono le donne?

Cosa ancora più sconcertante: le news di attualità forniscono nuove proposte agli utenti di Pornhub che non risparmiano neppure politici e celebrità, sia uomini che donne. Le parole chiave «Boris Johnson» e «Theresa May» hanno avuto un exploit rispettivamente del 14 624 % e del 3 423 % sulla piattaforma all'indomani del referendum sulla Brexit. Parallelamente, in Italia, Maria Elena BoschiMatteo Renzi Virginia Raggi hanno goduto del loro momento di gloria  il giorno del referendum costituzionale.

Anche le donne fanno la loro parte. A livello mondiale, queste rappresentano il 26% dei visitatori della piattaforma, dato che tra l'altro è in aumento del 2% rispetto al 2015. In Europa, la percentuale è solo al 20% mentre in Germania sale al 35% in Serbia. I loro interessi rigurdano soprattutto i rapporti tra donne e le ricerche più frequenti si concentrano su «lesbiche» e «menage à trois».

---

Source : Pornhub.