Lifestyle

Gnam gnam: 6 aperitivi europei

Articolo pubblicato il 23 febbraio 2015
Articolo pubblicato il 23 febbraio 2015

Cosa mangiano i polacchi, i francesi oppure i tedeschi all'ora dell'aperitivo? E' arrivato il momento di fare un piccolo viaggio attraverso l'Europa per scoprire cosa ci offrono i diversi paesi per stuzzicare il nostro palato. Buon appetito!

Lorneta z meduzą, Polonia

La traduzione letterale di questo stuzzichino polacco è "binocoli con la medusa". Il viscido animale fa riferimento ad un piccolo "budino" a base di gelatina e pollo. I "binocoli" sarebbero invece i due bicchieri di vodka che, come da tradizione, accompagnano questo gustoso aperitivo. La lorneta z meduzą fa tornare alla mente i ricordi del passato: durante l'epoca comunista rappresentava un tipico spuntino, economico e facile da preparare, ideale per stuzzicare l'appetito.

Pâté en croûte, Francia

Il "paté in crosta" è una specialità francese le cui origini risalgono al Medioevo. A quell'epoca consisteva in un aperitivo signorile e leggeremente diverso da ciò che si conosce attualmente: la crosta che ricopriva il tortino non era commestibile ma era usata per conservare l'interno in buono stato. Adesso, invece, all'esterno troviamo pasta sfoglia o brisée con all'interno un ripieno di paté o di carne. Una nota curiosa: di questo spuntino esiste un concorso a livello mondiale che, nel 2014, è stato vinto dallo chef giapponese Hideyuki Kawamura.

Taralli, Italia

I taralli sono i tipici stuzzichini italiani che se inizi a mangiare, poi non riesci più a smettere. Questa specie di minuscola ciambellina croccante fa parte della tradizione del sud d'Italia ed è una variante del pane. All'impasto si può aggiungere qualsiasi tipo di spezia e d'ingrediente per renderlo più gustoso, come la cipolla disidratata, il peperoncino di Cayenna, il rosmarino, il timo, il finocchio, il sesamo. In Puglia esiste una variante dolce che può essere a base di vino rosso, di limone, di succo d'uva.

Crumpet, Regno Unito

Nel Regno Unito è normale trovare questo spuntino tra i banchi del supermercato o all'ora dell'aperitivo con gli amici. È un piccolo tortino fatto di farina e lievito, che può essere accompagnato da un qualsiasi snack dolce o salato. La preparazione non è molto diversa da quella dei pancake o di una crêpe alla francese, quindi non abbiamo nessuna scusa per non gustare questo dolce nel più puro stile british.

Cortezas de cerdo, Spagna

Uno degli aperitivi più tipici della Spagna sono le cotenne di maiale, uno spuntino salato non adatto per chi ci tiene alla linea. Come indica il nome, sono fatte con la cotenna del maiale, ovvero con la pelle dell'animale che, dopo essere stata cotta, viene fritta nell'olio ad alta temperatura. L'industria alimentare ha pensato bene di poter ricavare un business interessante da questo snack, e ha deciso di confezionare le cotenne in sacchetti che si posssono acquistare in qualsiasi supermercato. Nonostante ciò, la ricetta tradizionale non prevede l'utilizzo né di coloranti né di conservanti: queste cortezas sono ancora servite in qualche bar per la felicità dei palati spagnoli.

Erdnussflips, Germania

Nonostante i tedeschi non abbiano l'abitudine di fare l'aperitivo, hanno comunque gli erdnussflips. E qui viene il bello. Si tratta di piccoli cornetti fatti con la farina di mais al gusto di arachidi. In Germania si mangiano durante la Feierabendbier, cioè il ritrovo dopo il lavoro, per accompagnare un paio di birre. Benché questo snack abbia un aspetto attraente e inoffensivo, in realtà è altamente calorico: una valutazione che, dopo la terza o la quarta birra, perde tutta la sua importanza.