Lifestyle

Fumare: piacere mortale

Articolo pubblicato il 10 settembre 2008
Articolo pubblicato il 10 settembre 2008
Un brutto vizio, anche mortale, ma ben lontano da scomparire. Un panorama nella lingua.

FumareFrancesca, fumerJane (francese), smoking (inglese), fumarJesus (spagnolo), rauchenPetra (tedesco), rökning (svedese), palenieAnna (polacco) o κάπνισμα (greco). Un verbo per descriverlo, ma una tradizione secolare, radicata nelle abitudini di ogni paese europeo. E come tale, ha lasciato impronte nelle varie lingue.

Il tabacco, arrivato dalle Americhe grazie ai conquistatori spagnoli, originariamente veniva utilizzato per sancire la pace fumandolo nella pipa ("fumar la pipa de la pazJesus").

Tuttavia il nome di questa pianta viene dal termine arabo tubbaq, utilizzato nel Medio Evo, ironia della sorte, per riferirsi ad alcune piante officinali. La parola sigaretta invece, conserva la sua radice dal Nuovo Mondo: in maya fumare si dice siyar.

Nonostante le 650.000 morti causate dal tabacco, in Europa 140 milioni di europei non lasciano il vizio. Si passa dal nostrano “fumare come un turcoFrancesca”, dovuto all’assidua inclinazione di questo popolo alla pipa, a fumare “como un carreteroJesus”o (antico taxista spagnolo con la carrozza, che fumava aspettando pazientemente i suoi clienti), o come una chimenea, un camino, (Füstöl, mint a gyárkéményJudit in ungherese, Rauchen wie ein SchlotPetra in tedesco). I francesi, invece, fumano come un pompiere ("fumer comme un pompier"Jane) vista la grande quantità di fumo che espellevano i loro vecchi camion a vapore.

Le autorità sanitarie si sforzano per sradicare questa cattiva abitudine, obbligando le case produttrici a includere messaggi dissuasori sui pacchetti. Ci sono frasi corte e dirette come fumare uccide (italiano) e i loro equivalenti "fumer tueJane" (francese) o il polacco "Palenie zabija"Anna. Alcune sono più dirette, come "fumar puede provocar una muerte lenta y dolorosaJesus" (spagnolo) o Smoking may reduce the blood flow and cause impotence (inglese).