Lifestyle

Di quante cose abbiamo bisogno per vivere?

Articolo pubblicato il 20 aprile 2014
Articolo pubblicato il 20 aprile 2014

A qua­ran­t'an­ni dal­l'u­sci­ta del ro­man­zo  "Le cose" di Geor­ge­s'a Pa­re­ca, che ope­ra­va una pro­fon­da cri­ti­ca nei con­fron­ti del ma­te­ria­li­smo, la fo­to­gra­fa sve­de­re San­nah Kvist mo­stra di quan­to poco ab­bia­mo bi­so­gno per vi­ve­re

Que­sto ro­man­zo non è mai stato così at­tua­le.

San­nah (clas­se '86) vive a Stoc­col­ma, dove la­vo­ra come dat­ti­lo­gra­fa e fo­to­gra­fa. Il suo pro­get­to "Tutto quel­lo che pos­sie­do" è un ri­trat­to della ge­ne­ra­zio­ne degli anni '80 che ha già scel­to tra "es­se­re" ed "avere".

L'ar­ti­sta ha chie­sto ai par­te­ci­pan­ti del pro­get­to di crea­re una in­stal­la­zio­ne-scul­tu­ra con tutte le cose che pos­se­de­va­no fo­to­gra­fan­do poi la scul­tu­ra con il suo crea­to­re. Nelle foto Niki, Calle, Ba­n­ja­min, Eva, Karla, San­nah, Si­mo­na, An­drea ed Asa

*

*

*

*

*

*

*