GnamGnam

Le migliori cure d'Europa post ubriachezza

Articolo pubblicato il 23 marzo 2017
Articolo pubblicato il 23 marzo 2017

Ci siamo passati tutti - mal di testa martellante, stomaco sottosopra, bocca più arida del deserto del Sahara... riprendersi da un'ubriacatura non è affatto una passeggiata. Ma per quanto gli uomini continuino imperterriti a ubriacarsi , hanno anche pensato a soluzioni per sentirsi meglio il giorno dopo. Ecco alcuni rimedi da tutta Europa.

Bere di più

In Gran Bretagna si chiama "the hair of the dog" ("pelo di cane"), in Germania bevono una "Konterbier" (una "contro-birra"). In Polonia si usa un cuneo per eliminare un altro cuneo (“wybijać klin klinem”), mentre in Spagna e in Italia un chiodo ("Un clavo saca otro clavo" e "Chiodo scaccia chiodo"). In qualsiasi lingua si scelga di chiamarlo il principio è lo stesso: l'unico modo per rimediare dopo che si è bevuto troppo è bere di più. In Ungheria il cicchetto designato a tale scopo è di Brandy, ma prima di partire alla volta di Budapest per alleviare i sintomi della sbornia dovreste sapere che la bevanda è solitamente mischiata con escrementi di passero - e Dio solo sa cosa potrebbero fare quei batteri al vostro già debilitato organismo.

Sfortunatamente la scienza sembra suggerire che continuare a bere serve semplicemente a ritardare il dopo sbornia piuttosto che a curarlo - dando al corpo più Etanolo da metabolizzare e ritardando il processo di metabolizzazione del Metanolo (che è quello che il nostro corpo non gradisce).

Carne (tanta!)

Non tutti riescono a sopportare l'idea di mangiare dopo una notte di bevute, fosse anche solo un pezzettino di pane, ma si pensa da sempre che una combinazione di grassi e carboidrati possa aiutare il corpo a sostituire gli zuccheri che perde metabolizzando l'alcol. Ai tempi dell'antica Roma la scelta d'obbligo era mangiare un canarino fritto in olio abbondante, ma le opzioni di oggi sono molto meno crudeli. I francesi optano per il cassoulet, uno stufato di salsicce di maiale e fagioli bianchi. Dall'altra parte del Canale nulla può competere con la tipica colazione inglese - uova, bacon, salsicce, fagioli stufati e pane fritto - nonostante una ricerca dell'Università di Newcastle suggerisca che il bacon da solo sarebbe sufficiente.

Chi si sente abbastanza coraggioso però, può andare a ubriacarsi in Sicilia, dove la gente del posto ha piena fiducia in un rimedio particolare: mangiare pene di toro essiccato.

Bere ancora (stavolta qualcosa di meno piacevole)

Si dice che le cure più efficaci siano peggio della malattia, e sicuramente davanti alla prospettiva di bere la salamoia nella quale vengono conservati i cetriolini molti preferiscono tenersi l'ubiacatura. Ma è provato che questo metodo funzioni: la salamoia è ricca di elettroliti, fondamentali per sentirsi meglio velocemente.

Alcuni bar hanno unito questo tradizionale rimedio polacco al "chiodo scaccia chiodo" e hanno creato il Pickleback: un cicchetto di Whisky seguito da un cicchetto di salamoia. La colazione tedesca per il dopo sbornia, detta Katerfrühstück, sembra essere persino peggio. L'elemento principale sono i rollmops, involtini di aringhe marinate in aceto arrotolate intorno a cetriolini e olive verdi. Se siete davvero in grado di mangiarli, tanto vale aggiungere anche un contorno di crauti.