Firenze

Papa Francesco a Firenze: dopo 29 anni il pontefice nelle vie del centro cittadino

Articolo pubblicato il 10 novembre 2015
Articolo pubblicato il 10 novembre 2015

Strade chiuse, percorsi deviati tanto da trasformare piccoli spostamenti in interminabili odissee e fiumi di gente a paralizzare il centro storico non hanno intaccato in alcun modo l'unicità e l'emozione di questa giornata, dominata dalla figura di uno dei pontefici più amati dell'ultimo secolo e dall'intramontabile orgoglio fiorentino di avere gli occhi del mondo addosso. Fotogallery.

Alla fine il giorno tanto atteso è arrivato e oggi, 10 novembre, Papa Francesco è arrivato a Firenze. A 29 anni di distanza dall'ultima volta in cui un Santo Padre mise piede nel capoluogo toscano (fu Giovanni Paolo II), Bergoglio è atterrato questa mattina poco dopo le 9 allo stadio Ridolfi, dopo essere stato accolto da una grande folla a Prato. Ha poi percorso le vie del centro con la papamobile a partire da piazza San Marco, sempre accompagnato dall'Arcivescovo Giuseppe Betori. Ad ogni angolo la folla si è riversata festante e fragorosa, a dimostrazione dell'affetto che questo Papa si sta conquistando tra i fedeli e non. Giunto al Duomo verso le 10.15, il Pontefice ha salutato dal sagrato la piazza gremita, per poi entrare nella Cattedrale dove ad accoglierlo c'erano i partecipanti al Convegno ecclesiale nazionale, a cui ha tenuto un discorso auspicando un continuo rinnovamento all'interno della Chiesa per restare al passo con i tempi.

Verso le 11.30 il corteo papale ha imboccato via de' Servi fino a raggiungere piazza Santissima Annunziata, dove il Santo Padre ha pregato dinanzi all'immagine della Madonna assieme a trenta disabili. Qui, ha pranzato con i poveri alla mensa di San Francesco Poverino gestita dalla Caritas, e subito dopo, sempre a bordo della papamobile, Francesco è tornato in piazza del Duomo per far visita all'Arcivescovado. Circa alle 14.15, Bergoglio è partito alla volta dello stadio Artemio Franchi, transitando da via de' Calzaiuoli, piazza della Signoria e piazza Santa Croce prima di abbandonare l'auto sui lungarni per arrivare più velocemente allo stadio, dove circa 55 mila persone erano già ad attenderlo per la messa.

Uno stadio gremito in ogni ordine di posto, sia sugli spalti sia sul prato come difficilmente si è visto a Firenze, anche in occasioni di grandi concerti delle più famose star internazionali. La giornata fiorentina del Papa si è chiusa poi di nuovo allo stadio Ridolfi, dove circa 6 mila persone lo hanno accompagnato durante il decollo dell'elicottero. Destinazione finale: San Pietro in Vaticano.