Cultura

Venerdì... divino

Articolo pubblicato il 18 gennaio 2006
Articolo pubblicato il 18 gennaio 2006

Da dove derivano i nomi dei giorni della settimana in tedesco? Molti sostengono che Dienstag (martedì) derivi da Dienst (letteralmente “cortesia”, “piacere” reso a qualcuno) e che Freitag (venerdì) voglia dire “giorno libero”.

Niente di più sbagliato! In tedesco i giorni della settimana derivano dai tempi di Carlo Magno. Fu lui a sostituire in un colpo solo i nomi delle divinità romane con quelle germaniche. Così Marte, il Dio romano della guerra, abdicò a favore del suo collega tedesco Diu. Cosa che non successe altrove: in italiano si dice ancora “martedì” e in francese mardi, mentre tedeschi e inglesi usano Dienstag e Tuesday. Sempre in tedesco la bella Venere ha dovuto cedere il posto alla sua concorrente tedesca Freya; così mentre nel fine settimana i francesi aspettano con trepidazione il vendredi, tedeschi e inglesi fanno lo stesso per Freitag o Friday.

Ma anche Carlo Magno ebbe un problema: per Mercurio, che in italiano è diventato mercoledì, non trovò nessun sostituto. Perciò in tedesco chiamò il terzo giorno della settimana Mittwoch che letteralmente non vuol dire altro che “in mezzo della settimana”. Non c’è che dire: in Germania il mercoledì è l’unico giorno che mantiene quello che promette.