Cultura

Street art: galleria a cielo aperto tra le strade di Varsavia

Articolo pubblicato il 02 aprile 2015
Articolo pubblicato il 02 aprile 2015

Seguendo il corso della Vistola - o passando davanti alla biblioteca dell'Università di Varsavia (BUW) - vi sarà sicuramente capitato di incrociare i murales freschi di pittura di via Tamka. Non è forse cosi? È lì che si può vedere il viso di Chopin trasformarsi nella piantina della città o Napoleone con in testa un cappellino.

Beh, aprite bene gli occhi!

È il vostro primo anno di università e voi non fate altro che fare festa. Ed è proprio così che, dopo una lunga notte passata fuori, finite per imbattervi negli "orsi" (ma non erano dei ratti?).

A poco a poco, la street art è diventata un elemento importante di via Brzeska, dalle parti della stazione, considerata una delle strade più pericolose della città. Tra gli altri, si possono scorgere uno dei bambini di Praga nonché un'oca gigante, opera dell'artista italiano Diego Miedo. Doveste trovarvi per caso nel centro della città, dietro la stazione della metro Rotunda, fate un salto in via Widok fino a una vecchia statua che si trova davanti a un'enorme pubblicità del Toto - ovvero del lotto - dall'aria decisamente comunista.

Potreste passare anche dal sottopasso dell'Armia Ludowa per ammirare alcune tra le opere di street art più belle di Varsavia, o ancora fare un giro dalle parti di via Myślenicka, una delizia per i tifosi della squadra di calcio polacca Legia