Cultura

Playlist della settimana: Au revoir, Sepp

Articolo pubblicato il 06 giugno 2015
Articolo pubblicato il 06 giugno 2015
Così, dopo 17 anni, il presidente della FIFA Sepp Blatter si è dimesso. Tranne per il fatto che nella sua lettera di 'dimissioni' non ha mai usato la parola 'dimissioni', come sottolineato dalla rivista TIME. Ecco, in musica, quello che la maggior parte dei tifosi sente nei confronti di questo Machiavelli svizzero.

Inghilterra: Declan McKenna - Brazil

Come per la maggior parte dei sedicenni del Regno Unito, McKenna è attualmente nel bel mezzo dei suoi esami GCSE. Ciò che distingue McKenna dagli altri è la sua impressionante capacità di scrivere canzoni. Dopo che lo scorso anno la sua canzone di protesta contro la FIFA - Brazil - è diventata virale, la neonata carriera di McKenna è letteralmente decollata tanto che, recentemente, ha vinto il concorso lanciato dal Glastonbury Festival come miglior talento emergente. Questo vuol dire che canterà su uno dei palchi principali quest'estate.

Spagna: Amaral - Ratonera

Questa canzone del 2014 - un attacco contro la polizia corrotta -potrebbe essere facilmente dedicata al signor Blatter. Il brano inizia con: «Io non so nemmeno come fai a dormire la notte / stupido / disonesto / menti più di quando dici la verità» e prosegyue con un: «Dio può perdonarti, io non lo farò!». Questo video satirico ha dato vita a un movimento in Spagna che rappresenta la classe politica come una classe sociale svantaggiata colpiti dagli stessi problemi che, in realtà, dovrebbe risolvere.

Danimarca: Nelson Can - Troublemaker

Ok, nemmeno questa canzone ha strettamente a che fare con Blatter, con la FIFA o addirittura col calcio stesso. Ed è probabilmente limitante descrivere Sepp e la sua banda come dei semplici 'Troublemakers' (combinaguai, ndt), dato il sapiente modo in cui hanno sfruttato a proprio favore la crescita dei diritti di trasmissione per più di vent'anni. Tuttavia, ora che la torre FIFA si sta sgretolando, cosa farà quel 79enne che è Sepp? Dopo tutto, «La dose quotidiana di calci non si darà da sola / E' difficile intrattenersi a lungo».

Inghilterra: Lily Allen - Fuck You

Durante lo scorso Glastonbury, negli stessi giorni della Coppa del Mondo in Brasile, Lily Allen ha trovato il tempo di dedicare la sua canzone "Fuck You" al solo e unico Sepp Blatter, descritto come «(probabilmente) uno dei, anzi no, il più corrotto, fastidiosamente corrotto personaggio al mondo. Sepp vaffanculo Blatter, sei uno stronzo».

Svizzera: Gimma - Sepp Blatter Song

La nostra editor tedesca Katha ha commentato così: «I miei colleghi svizzero-tedesco dovranno scusarmi ma ho difficoltà a capire il rapper svizzero Gimma nella sua recentissima 'Sepp Blatter Song' uscita il 5 giugno. L'unica cosa da segnalare come essenza stessa del brano è questa: "Mittelfinger un Sepp Blatter - denn das sich auf reimt motherfucker" (un dito medio per Sepp Blatter, perché questa rima è dedicata ai figli di puttana)».