Cultura

Ólafur Arnalds, Trail of Dead e Torino: Café Label a Settembre

Articolo pubblicato il 08 settembre 2009
Articolo pubblicato il 08 settembre 2009
Settembre nuovo… vita nuova! Oltre alle quiete note d'Islanda, l'inizio dell'autunno ci regala lo scoppiettante album del cuore di un babeliano berlinese, nonché la solare top five della redazione locale di Torino.

Album del mese 

Ólafur Arnalds: Found Songs

©Erased TapesChe gli islandesi siano un po' eccentrici non è certo una novità. Basti pensare alle radicate credenze sui Troll, a Björk e a questa lingua che sembra così complicata.

Ma che tutto possa essere anche più semplice lo dimostra il polistrumentista Ólafur Arnalds con il suo nuovo EP Found Songs. Dopo aver accompagnato Sigur Rós nel suo tour del 2008, non ha esitato un solo secondo e si è messo subito al lavoro, componendo 7 canzoni in 7 giorni.

Suona un po' come un lavoro a cottimo? Niente affatto. I pezzi eseguiti al pianoforte fanno venire la pelle d'oca e ricordano il paesaggio islandese con i suoi fiordi, i suoi geyser e le sue profonde acque chiare. La colonna sonora perfetta per congedarsi dall'estate.

Etichetta: Erased Tapes

Il mio album preferito

Questa volta di: Matthias Jekosch, redazione locale di Cafebabel Berlino

And You Will Know Us By The Trail Of Dead: The Century of Self

©Superball Music/SPVIl tempo è prezioso, a chi lo dici. Mentre guardiamo la TV possiamo contemporaneamente chattare, ascoltare la musica, e volendo anche stirare! È così che usiamo i media. Con Century of self mi sono riappropriato di un po' del mio tempo. Era stata una settimana difficile, lavoro fino a tarda notte e tanto stress. Ma sapevo che venerdì sarebbe uscito il sesto album dei Trail of dead. Una piccola soddisfazione alla fine della settimana. Una volta a casa ho constatato che questo è probabilmente il miglior album dei Trail of dead. Vigoroso e tranquillo, graffiante e melodico. Nessuna band prima d'ora era stata in grado di creare un miscuglio di suoni così geniale. È stato un po' come ai tempi dei cari vecchi vinili: luci spente, candele e musica accese. È così che dovremmo trascorrere il nostro tempo!(Testo: M. Jekosch)  Etichetta: Superball Music/SPV

La top five di Settembre

Questa volta dalla redazione locale di Torino, Italia:

1 - Subsonica: Il cielo su Torino

La miglior canzone della band più amata di Torino

2 - David Bowie - Heroes

..perchè tutti a volte ci sentiamo un po' eroi..

3 - Orchestra di Piazza Vittorio: Vagabundo Soy

Un'altra band di Torino: folk cosmopolita per tutti!

4 - Vinicio Capossela: Ovunque proteggi

Una canzone facile da amare.

5. Paolo Conte: Sotto le stelle del jazz

Uno dei cantanti più amati in Italia – e questo è jazz!