Cultura

Notte prima delle elezioni: che c’è in Tv?

Articolo pubblicato il 09 giugno 2009
Articolo pubblicato il 09 giugno 2009
La notte in cui il loro Governo è stato pesantemente sconfitto alle elezioni, in Spagna stavano probabilmente guardando una serie Tv su una madre disoccupata, nel Regno Unito la puntata finale di The Apprentice e, in Bulgaria, il programma comico Il signore delle elezioni.
Uno sguardo ai programmi che gli spettatori hanno scelto di guardare la sera del 7 giugno, mentre i risultati elettorali erano già disponibili dalle 8 di sera.

Regno Unito: la vincitrice anglo-iraniana di un reality

I giornali usciti la mattina dell'8 giugno parlavano di vincitori e vinti, ma non solamente delle elezioni europee. Un terzo dell'audience, con un picco di 10,4 milioni di spettatori, si è sintonizzato per vedere Yasmina Siadatan vincere la quinta edizione di The Apprentice, con uno speciale di 2 ore cominciato alle 9 di sera. La BBC ha definito questo programma, in cui Alan Sugar sceglie un apprendista per il suo studio, «l'evento televisivo dell'anno». Sir Alan Sugar è “consulente d'impresa” di Gordon Brown dal 5 giugno, chissà che il suo futuro posto nella House of Lords non risvegli l'interesse del pubblico verso la politica. 

La versione britannica del Grande Fratello ha fatto un successone su channel 4 la sera dopo che il Regno Unito ha votato per le elezioni europee, il 5 giugno scorso. «È triste che nella fascia di età tra i 18 e i 25 anni ci saranno più ragazzi a votare per il Grande Fratello che per le elezioni», ha detto Bethany Usher, professore di Giornalismo all'Università di Teesside.

Germania: film d'azione, MTV e Formula 1

Più che dall'affluenza catastrofica alle urne il pubblico tedesco è stato colpito dal dramma apocalittico The day after tomorrow , che ha ottenuto 3,04 milioni di telespettatori, seguito dalla formula 1 che ne ha guadagnati 3 milioni. MTV trasmette sei ore di Rock am Ring dalla pista da corsa di Nürburgring nella Germania occidentale, con concerti dal vivo di The Prodigy e Mando Diao. Se ci fossero state delle urne elettorali al festival si sarebbero sicuramente guadagnati dei voti tra i più giovani. Nel frattempo, la notte c'erano in programmazione “Men in Black” e “Matrix”. In Austria Die Presse ha riferito che gli special televisivi TV-Pressestunden (“Le ore del giornalismo televisivo”) che ospitavano candidati alle elezioni ha avuto pochi ascoltatori e non si accordava con gli interessi del pubblico.

Spagna: Aida

La notte delle elezioni, mentre il governo di centro-sinistra veniva massacrato, il programma più visto è stato Aida su Tele5. La serie comica che racconta la vita nei sobborghi di una madre single ha ottenuto il 23,3% di share con più di 4 milioni di telespettatori, mentre gli speciali sulle elezioni hanno ottenuto solo il 10%. Il motivo di tanto successo si deve probabilmente alla capacità di raccontare storie “vere” di gente che arriva alla fine del mese pur avendo un lavoro precario.

Pubblico ecologista e apatico in Francia

Gli europei non sono sempre così apatici nei periodi elettorali: piace sempre vedere una bella litigata. Cosa c'era in gioco alle elezioni europee? «I seggi sono importanti, ma anche gli interessi del pubblico», dice la presentatrice televisiva francese Claire Chazal, mentre ci spiega perché il principale canale televisivo TF1 ha mostrato show americani e ha dedicato solo 10 minuti alle elezioni, alle 22.30. TF1 ha ottenuto il 27,3% di share alle 9 di sera, mentre a France2, con 202 minuti dedicati alle elezioni, restava il 17,6% e a France3 il 14,8% alle 11 di sera.  Nel frattempo il fotografo francese Yann Arthus-Bertrand sostiene che la proiezione di venerdì notte del suo documentario ecologista Home abbia influenzato il successo dei verdi alle elezioni europee, avendo ottenuto il 33% dello share (8,3 milioni).

La Svezia se la cava

Gli indici di ascolto indicano che dalle 8 di sera in poi tutti hanno guardato il notiziario collegato alle elezioni chiamato EU-Valvakan sul canale pubblico SVT2, con l'eccezione di alcuni spettatori del programma di cucina Vad Blir Det For Mat e del torneo di tennis francese Roland Garros, secondo MMS.se.

Film tutta la notte in Ungheria e Lituania

I film del sabato sera comprendevano Mama Jack e la commedia francese Taxi4, rispettivamente su RTL klub e TV2, cioè i due canali televisivi più importanti. Il canale televisivo nazionale MTV ha cominciato una trasmissione sulle elezioni alle 9.40, dopo aver trasmesso il film irlandese Speed dating. Ai lituani è capitato Cradle 2.

TVN24, la versione polacca della CNN, aveva un tocco da Guerre Stellari...

… mentre la Bulgaria mostrava Lord of the elections

 Le percentuali di ascolto erano identiche per le due emittenti principali, BTV e Nova TV, che mostravano rispettivamente la trasmissione ufficiale sulle elezioni europee 2009 (Студио: "Избори за еворпейски депутати 2009) e Il signore delle elezioni (господари на изборите), uno show di sketch comici. Una conferenza di mezzanotte è stata dedicata alle imminenti elezioni nazionali, che si svolgeranno il 5 luglio. Il Primo Mministro socialista ha impostato il tono della conversazione: «Queste elezioni europee sono state solo il primo round, una prova generale delle vere elezioni».

Contributi aggiuntivi di Anna Patton, Pedro Picon, Ole Skambraks, Marysia Amribd, Judit Jaradi, Teodora Kostadinowa e Alexandre Nedeltchev, da Bruxel, Parigi, Varsavia, Budapest e Sofia.