Cultura

L'Europa morsa da una tarantola

Articolo pubblicato il 06 novembre 2012
Articolo pubblicato il 06 novembre 2012
Eccovi servito un incredibile bestiario di tarantole, pipistrelli, diavoli, gatti, e maiali per farvi capire in tutte le lingue d'Europa, o quasi, quando la fretta vi divora e non c'è tempo per i convenevoli. La Torre di Babele della settimana, nata da una storia di vita vissuta nell'ambasciata di Minsk.

Ѐ già abbastanza deprimente passare la giornata all’ambasciata russa a Minsk, obbedendo alla burocrazia locale, facendo la fila insieme a georgiani, mongoli e vietnamiti. L’irritazione raggiunge l'apice quando un’anziana signora comincia ad agitarsi come una matta, superandomi disinvolta quando la guardia chiama a gran voce “molodoi chelabek”, o “giovanotto”. Il mio collega spagnolo inciampa su di lei per poter entrare. Una volta dentro l’ambasciata, corre ancora per sorpassarci e cade quasi a terra infilandosi in un’altra porta. Se ne va in giro in modo così sgraziato e violento, che mi viene in mente: "like a bat out of hell" (letteralmente, come un pipistrello scappato dagli inferi, ndt). Sì, "como Pedro por su casa" (come Pedro a casa propria, ndt), riflette serio il mio collega.

Gli spagnoli usano anche l’espressione "pollo senza testa" per descrivere una situazione come questa (como pollo sin cabeza), e quasi soffochiamo dalle risa di fronte a questa incredibile distorsione spagnola di un’espressione inglese. Come può un robusto spagnolo che ozia in panciolle in casa essere paragonato al volo isterico di una creatura notturna che sfreccia in cielo? In Germania, l’unica cosa che plana dal cielo abbastanza velocemente per descrivere la donna di cui sopra è un lampo di luce fulminea (Wie ein geölter Blitz). Una leggenda dell’Italia meridionale direbbe che l’isterica signora ballava in giro per l’ambasciata (come morsa dalla tarantola) catturata da una danza ipnotica dopo essere stata morsa da una tarantola (Wie von der Tarantel gestochen in tedesco).

Ѐ come un diavolo venuto fuori dalla scatola (Elle a jailli comme un diable au fond de sa boîte), dicono i francesi, tornando all’inferno da cui sarebbe uscito svolazzando anche il pipistrello inglese. Ѐ un’espressione sorella dell’inglese ‘jack-in-the-box’ (saltamartino): quando si gira la manovella del giocattolo, il coperchio si apre e salta fuori un clown che coglie i bambini di sorpresa. Secondo il modo di dire polacco, infine, la donna se ne va in giro di corsa come un gatto con la coda di un maiale (Biegać jak kot z pęcherzem). L’origine dell’espressione deriva dall’usanza di alcuni villaggi di legare la coda di un maiale su un povero gatto, che sarebbe scappato via spaventato. Così, in Polonia, il pipistrello venuto dall’inferno diventa un metaforico gatto venuto dall’inferno. Con una coda di maiale sulla schiena!