Cultura

Eurovision: la Finlandia parte con un handicap 

Articolo pubblicato il 04 marzo 2015
Articolo pubblicato il 04 marzo 2015

Per il concorso Eurovision, edizione 2015, la Finlandia ha deciso di presentare un gruppo di punk con la sindrome di Down.

Perché? «Per divertirsi un casino».

Dura appena 1 minuto e 30 secondi. Le parole sono in finlandese. E la canzone è pressoché inascoltabile. Eppure, il gruppo punk noto come PKN - che sta per Pertti Kurikan Nimipäivät (ovvero la festa di Pertti Kurikan, che poi sarebbe il loro chitarrista, ndr) - è il candidato che, sabato scorso, è stato scelto dalla Finlandia come suo rappresentante per l'Eurovision che si terrà a Vienna a maggio. 

Come se ciò non fosse già abbastanza, il fato ha voluto che i membri del gruppo fossero degli handicappati mentali, incontratisi in un centro di cura a Helsinki. Più che presenti nel mondo dei media, i tre ne approfitteranno per sensibilizzare il pubblico sul tema dell'handicap e per godersi un «fucking good time».

Conchita Wurst? Ormai è il passato.  

Pertti Kurikan Nimipäivät - « Aina mun pitää »