Cultura

Estate in festival

Articolo pubblicato il 11 luglio 2008
Articolo pubblicato il 11 luglio 2008
Woma festival in Toscana, Leonard Cohen a Benicàssim, festival InterCeltico in Bretagna, Romeo Castellucci ad Avignone, la Repubblica kaZantip in Crimea e Virgin festival in Inghilterra. Materiale per passare le vacanze.

A tutto jazz

©discoverblackheritage

Questa estate i festival dedicati al jazz si moltiplicano in tutta Europa. Tra i molti, è da segnalare il Woma jazz festival, primo festival jazz europeo interamente al femminile. Sul palco di Prato (in Toscana), dal 21 al 23 luglio, si esibiranno gruppi provenienti da tutta Europa, come Marynka & The flowers e Miriam Aziz. Lo scopo dell’evento è promuovere la presenza femminile in ambito musicale, oggi ridotta al 5%. Il jazz è protagonista anche in Andalusia, a Almuñécar, dal 11 al 19 luglio, con Jazz en la Costa. Nello stesso periodo a Marsiglia dal 23 al 26 luglio si terrà il Festival des 5 continents.

I grandi festival di musica europei

©fiberfib.com

Tornano anche quest’anno gli immancabili raduni musicali europei. Gli amanti dell’elettronica e della musica indie si danno appuntamento a l festival di Benicàssim, dal 17 al 20 luglio in provincia spagnola di Castellón. Quest’anno si esibiranno, tra gli altri i My Bloody Valentine e Leonard Cohen. L’isola di Obunden, sul Danubio in pieno centro di Budapest, si animerà invece con il Sziget Festival, dal 12 al 18 agosto, che vedrà la partecipazione di band inglesi come i Kooks, di star del glam rock finnico o ancora dei R.E.M. Il Belgio offre il Pukkelpop festival a Hasselt-Kiewit. Si esibiranno tra gli altri, dal 14 al 16 agosto, i Manic Street Preachers.

Omaggio al cinema nel cuore dell’Europa

©pardo.ch

Dal 6 al 16 agosto apre le porte la 61esima edizione del festival del film di Locarno. Quest’anno uno spazio speciale riservato alla sezione cortometraggi: una selezione dei corti svizzeri di animazione più rappresentativi degli ultimi dieci anni. Il festival sarà anche il teatro del debutto cinematografico di Lezione 21, il primo film di Alessandro Baricco.

Quando i festival oltrepassano le frontiere

Il festival InterCeltico di Lorient, in Bretagna, riunisce idealmente tutte le regioni di tradizione celtica e propone, dal 1 al 10 agosto, musica, danze, canti e cinema. Insomma, tutto quello quello che permette di esprimere l’arte celtica. Ospite d’onore di questa edizione: il Galles.A bordo di un veliero che partirà il 4 luglio da Rostock e salperà alla volta di 5 porti sul Baltico, approdando a S.Pietroburgo il 24 agosto, si svolgerà il Moving Baltic Sea Festival. Alla base del progetto la volontà di far cooperare, soprattutto sul tema dell’ambiente, Paesi separati troppo a lungo dalla cortina di ferro, ma con alle spalle un passato comune articolato proprio intorno a questo mare. Il festival prevede, in ogni tappa toccata, giornate di cinema, discussioni pubbliche e musica.

Parigi e Salisburgo all’insegna della classica

©Thomas Hawk

Il meglio della giovane generazione di musicisti classici europei si dà appuntamento a Parigi per il Festival Européen Jeunes Talents, dal 3 al 27 luglio. I prezzi dei biglietti variano da 20 a 5 euro, ma sono previste esibizioni gratuite ogni giorno alle 12.30.

Anche il celebre Salzburg Festival (26 luglio – 31 agosto), dedica ai giovani un’attenzione particolare: 3000 biglietti sono riservati ai minori di 27 anni, con sconti fino al 90%. Il tema di quest’anno? Le relazioni tra amore e morte in campo musicale.

Il teatro a Avignone e Edimburgo

©Le M@SC/flickr

Come ogni anno, le due città mettono in scena il meglio dei lavori teatrali europei. Ad Avignone, dal 4 al 26 luglio, l’obiettivo è far vivere allo spettatore un’esperienza forte, per sottrarlo alle semplificazioni e stimolare lo spirito critico. Quest’anno saranno di scena, tra gli altri, Romeo Castellucci, Thomas Ostermeier e Wajdi Mouawad. A Edimburgo, dal 8 al 31 agosto, le frontiere cadono per far assistere gli spettatori a performances internazionali. Tra gli artisti presenti, Sarah Kane, Attila Pessyani e il gruppo italiano GiaNic che propone un particolare spettacolo di teatro digitale.

La Repubblica kaZantip

Descritto come il più incredibile e pazzo evento di musica tecno, trance, house e world, la Repubblica di Popovka, si apre dal 26 luglio al 30 agosto. Sulle spiagge della Crimea non c’è solo un festival, ma una vera e propria “Repubblica” con regole proprie, accessibile acquistando per 120 dollari il multipass di accesso. L’ingresso è chiamato ironicamente “viza” perché è molto difficile, per russi e ucraini, ottenere una carta visa per paesi esteri. 

V come Virgin

©tj.moore/flickr

Il V festival fa le cose in grande. Sui palchi inglesi di Weston Park (Staffordshire) e Hylands Park (Chelmsford) il 16 e 17agosto si esibiranno: Travis, Amy Winehouse, Lenny Kravitz, The Verve, Stereophonics e Alanis Morrissette. Insomma, tutti i big musicali del momento. Il prezzo del biglietto, due giorni senza campeggio, può scoraggiare: 133 sterline.