Cultura

Dal cinema al fotogiornalismo: il cartellone di settembre

Articolo pubblicato il 03 settembre 2007
Selezionato dalla redazione
Articolo pubblicato il 03 settembre 2007
Basilea danza, Barcellona premia i migliori cortometraggi internazionali e quattro culture dialogano a ód in Polonia. Ecco gli appuntamenti culturali europei di settembre.

International Roma Art Festival (Timioara)

"Cosa è successo, Europa?", questa la domanda posta dalla prima edizione dell’ International Romani Art Festival, che avrà luogo dal 31 agosto al 6 settembre a Timioara, in Romania. I romeni continuano ad essere vittime di discriminazioni, che il Festival all’insegna della varietà culturale cerca di contrastare. Imperdibili le perle della cultura romena nei diversi campi: teatro, circo, musica, letteratura, film – tutto questo nella cornice di una giovane, vecchia città europea.

(Foto ©Alin Ciortea)

Festival del dialogo delle quattro culture (ód)

Parallelamente, ód (la città con il boulevard più lungo d’Europa, sul quale regna incontrastata la cultura dei pub) allestirà per la sesta volta il palcoscenico che ospiterà il Festival del dialogo delle quattro culture. Istituito per ricordare la pacifica convivenza tra ebrei, russi, polacchi e tedeschi di cui la città fu lo scenario, oggi il Festival attira in Polonia artisti provenienti da tutto il mondo. Fra gli altri, ricordiamo il teatro Cameri di Tel Aviv e Nils Petter Molvaer. Fino al 9 settembre.

(Foto 2-4 culture)

Giornate della Cultura Ebraica, 21esima edizione (Berlino)

Synagoge Rykestraße (Foto ©Roland Wehking)

Le Le Giornate della Cultura Ebraica, a Berlino, si svolgono in parte nella riaperta Sinagoga – dal 31 agosto al 9 settembre. Questa manifestazione gode di una sempre crescente popolarità sia tra gli autoctoni, sia tra i turisti, che saranno accolti, tra le altre iniziative, da concerti di artisti arabi, tedeschi ed israeliani. In programma: mostre e proiezioni, nonché tavole rotonde e dibattiti.

Un giorno nella vita della famiglia Teitelboim (Foto Jüdische Kulturtage)

Robodock Festival (Amsterdam)

Robodock: The flaming Lotus Girls (Foto ©Tristan)

Da Berlino ad Amsterdam al Robodock Festival. Anch’esso caratterizzato dalla varietà culturale, ma come programma alternativo – e con molto acciaio. Dal 19 fino al 22 settembre artisti e studenti di materie tecniche sono invitati a portare rottami e scarti industriali per ballare. Tra i partecipanti la comunità di artisti Survival Research Laboratories di San Francisco. Dj e iniziative multimediali si combinano con le arti classiche nel bel mezzo di un antico cantiere – per coloro a cui piace sperimentare!

www.robodock.org

Esposizione David Goldblatt (Odense)

David Goldblatt, cronista della svolta sudafricana, dei suoi paesaggi e dei suoi abitanti, rimasto sconosciuto per molto tempo, è stato insignito nel 2006 con il Premio Hasselblad. Nella città danese di Odenseaprirà i battenti il 1 settembre una mostra imperdibile con 120 opere. Lo scenario di tale esposizione sarà Brandts, un vecchio impianto industriale oramai dismesso. E poi, magari, si può approfittare per andare alla scoperta dell’affascinante città natale di Hans Christian Andersens...

(Foto ©brandts)

Mecal 2007 (Barcellona)

Revolution Oblicua Belgien(Foto ©Mecal 2007)

Cortometraggi a non finire: gli amanti di questa forma d’arte, accessibile oramai quasi esclusivamente in occasione di festival, dal 15 al 23 settembre avranno nuovamente pane per i loro denti al Mecal 2007, 10 Festival Internazionale del Cortometraggio di Barcellona.. Oltre alle sezioni tradizionali, sono in gara anche film particolarmente innovativi e si potrà assistere a diverse rappresentazioni alternative, nonché ad un programma celebrativo con i migliori film degli scorsi 10 anni.

(Fotos ©Mecal 2007)

Basel tanzt

Niente di nuovo sul fronte orientale, e anche per i fan del ballo moderno la situazione sembrerebbe alquanto magra a settembre. Ma c’è la possibilità di dare libero sfogo al proprio lato più conservativo, dal 13 al 28 settembre 2007, in occasione del giubileo di Basel tanzt, lasciandosi appassionare da eccezionali balletti (come il Romeo e Giulietta proposto dal Royal Svedish Ballet) o dalla compagnia Stockholm 59° North, di stampo e formazione prettamente classici.

Béjart Ballet Lausanne (Foto ©François Paolini)

16esimo Festival del cinema e della cultura d’America Latina (Biarritz)

Ancora film, in Francia e da lì via, verso altre destinazioni : nella Mecca dei surfisti, Biarritz, per scoprire l’America Latina, in occasione della sedicesima edizione del Festival de cinemas et cultures d’Amérique Latine, dal 24 al 30 settembre. La presentazione di nuovi film e documentari, presenziati per tradizione da numerosi cineasti, è accompagnata da mostre, concerti ed interessanti dibattiti su temi di interesse sociale.

Foto di famiglia 2006 (Foto © Festival de cinémas et cultures d’Amérique Latine)

Visa pour l’image (Perpignan)

"Fotogiornalismo" è una definizione scarna per un’arte che come nessun’altra ha forgiato la nostra immagine del mondo – e continua a farlo nonostante Youtube. A Perpignan . dall’ 1 al 16 settembre, è possibile visitare le 30 mostre che ospitano numerose foto d’attualità, stavolta lontano dai giornali. Visa pour l’image, 19esimo Festival del fotogiornalismo - un secondo, ottimo motivo per organizzare un viaggio in Francia a settembre.

(Foto ©Visa pour l'image)