Cultura

Cinque film da vedere prima di visitare napoli

Articolo pubblicato il 16 luglio 2013
Articolo pubblicato il 16 luglio 2013

Prima ancora che i cinema iniziassero a diffondersi, a partire dal 1905, la terza più grande città italiana era già divenuta uno dei set privilegiati per i cortometraggi dei fratelli Lumière.

Dalla Liberazione a una malavita corrotta, passando per la commedia dell'arte e Sophia Loren, ecco cinque tesori della cineteca napoletana.

La magia della storia

Tutti hanno bisogno di un po' di Sophia Loren, che recita in L'Oro di Napoli (Vittorio de Sica, 1954), un vero capolavoro. Le quattro Giornate di Napoli, distribuito anni dopo, racconta la liberazione della città durante la seconda guerra mondiale, prima dell'arrivo degli alleati.

UN CLASSICO

Dovreste aver già sentito parlare di quello che Totò rappresenta per ogni italiano, ma il famoso drammaturgo  Eduardo de Filippo vi rinfrescherà la memoria.

UNA FUSIONE DI DANZA MODERNA

Passione (2010) dell'americano attore-regista John Turturro, di origini siciliane, è una fusione maniacale e multiculturale della storia della danza di Napoli.

DELLA CAMORRA NON SI PARLA

Il giornalista Roberto Saviano ha creato uno scandalo mondiale con Gomorrail suo libro sulla mafia napoletana trasformato poi in film (e vincitore del grand prix al Festival di Cannes, 2008): a causa delle minacce di morte ricevute, gli è stata imposta la scorta, nonché la solitudine. Un anno dopo è il turno di Fortapasc, la storia di Giancarlo Siani, un giornalista napoletano che fu assassinato dalla Camorra negli anni '80.

Commedia all'italiana

Con qualsiasi commedia all'italiana, si ride per tutto il film, per poi ritrovarsi a piangere a due minuti dalla fine  -  vi ricordate La Vita è Bella, il film premiato con un oscar nel 1997?

Il Postino, interpretato da Massimo Troisi, rimane il migliore esempio: il film è ambientato a Capri e descrive l'esilio del poeta cileno Pablo Neruda sull'isola.

,

Se ancora non vi basta, dovreste seguire il lavoro dei registi contemporanei Gabriele Salvatores e Paolo Sorrentino, che sono diventati famosi a Hollywood reclutando attori del calibro di John Malkovich e Sean Penn. Originari di Napoli, entrambi.

Seguiteci su cafebabel.com Naples

Image: main Pietra Montecorvino in John Turturro's 'Passione' © Passione official site/ videos: The Four Days of Naples (cc) petrodka; Edoardo di Filippo (cc) lentikkia; Passione (cc) CinecittaLuce; Fortapasc (cc) raccetto; The Postman (cc) Foarster/ all via youtube