Cultura

Carnevale, fumetti & vodka. Il tabellone dell'inverno 2008

Articolo pubblicato il 15 gennaio 2008
Selezionato dalla redazione
Articolo pubblicato il 15 gennaio 2008
L'immortale carnevale di Venezia, il Future Film Festival alla bolognese e rifugi di ghiaccio nel nord Europa. Ecco cosa ci riserva l'inizio del 2008.

Liverpool e Stavanger:capitali della cultura 2008

Stavanger 2004 (Foto Andy - /flickr)

Saranno due città industriali a illuminare il 2008. Liverpool, città portuale inglese e culla dei Beatles, e Stavanger, località norvegese, nota per le conserve d’aringhe e l’industria petrolifera. Liverpool vanta un carnet di 300 eventi, soprattutto concerti d’avanguardia. Stavanger, invece, cinque volte più piccola della città inglese, ha reclutato artisti locali e internazionali provenienti dal Belgio, Israele, Lituania, e Sudafrica.

(Foto Liverpool Drinksmachine/flickr)

Vodka on the rocks. L'Ice Hotel in Svezia

(Foto Ben Nilsson/Big Ben Productions)

Il freddo avanza. A Jukkasjarvi, nella Svezia del nord, vi aspetta l'Ice Hotel, costruito con un unico blocco di ghiaccio proveniente dal fiume Torne, situato a 200 Km dal circolo polare artico. Questo rifugio offre agli amanti dell’inverno una miscela ghiacciata di architettura, design e scultura. Ormai l’hotel attira circa 14.000 visitatori all’anno che dormono in sacchi a pelo e pelli d’animale in una caverna gelata, scavata ad ogni inizio inverno. Dal 2003 l’Ice Hotel Art Center si è ampliato realizzando anche un teatro. Chi ha già gustato un cocktail in bicchieri di ghiaccio, può sempre osservare l’aurora boreale all’Esrange Space Center, non lontano, o partire per un “safari” sulla neve. C'è tempo fino ad aprile.

2008, Anno del Dialogo Interculturale

Anno del Dialogo Interculturale(Foto Enoz/flickr)

Dopo il 2007, Anno Europeo dell’Uguaglianza, il 2008 è stato battezzato a Lubiana Anno Europeo del Dialogo Interculturale. Dopo le polemiche sulle caricature danesi su Maometto del 2005, la Commissione Europea vuole incoraggiare il dialogo nel continente. A questo proposito sono interessanti i numerosi progetti del Music Office europeo: abbiamo “I=You”, progetto pedagogico, oppure “Alter Ego”, un concorso fotografico di ritratti. Per fondere le sensibilità di tutto il continente.

I Il venerdì delle ceneri veneziano. Folli di tutta Europa unitevi

Carnevale di Venezia(Foto azipoo/flickr)

Per i fan del carnevale che non riescono ad aspettare quelli di Colonia o di Magonza, si prepara quello di Venezia. In Laguna si festeggia dal 25 gennaio al 5 febbraio 2008. La Serenissima ci offre rappresentazioni costose come “Il Barbiere di Siviglia” in scena all’Hotel Baglioni, o la classica “Cioccolata calda in costume”, al Caffé Lavena. Di gran lunga più convenienti (perché gratis), sempre affascinanti i cortei pubblici: passeggiate lungo la Laguna indossando la “Bauta”, la più semplice e famosa maschera veneziana, che si può acquistare il giorno stesso lungo le calli, i vicoli cittadini.

La mostra del fumetto a Angoulême

(Foto Festival)

Dal 24 al 27 gennaio da non perdere la mostra del fumetto nella città francese di Angoulême, arrivata ormai alla sua 35esima edizione. La manifestazione ha vantato ospiti prestigiosi del calibro di Art Speigelman, Enki Bilal, Katsushiro Otomo. L'edizione del 2008 prevede un blog per i concorrenti emergenti e la maratona del fumetto, in cui i gruppi di disegnatori realizzano 24 lavori in 24 ore.

L’Europa incontra il mondo arabo a Bruxelles

How Nancy Wished that Everything was an April Fool's joke, di Rabih Mroué (Foto /YATF)

È la quinta volta che il mondo culturale europeo e quello arabo si incontrano nella cornice del festival Meeting Points. La manifestazione, che dura fino al 20 gennaio, si tiene a Bruxelles. Lo scopo è conoscere artisti che arrivano da città come Beirut, Ramallah, il Cairo, Tunisi o anche Berlino. Numerosi gli appuntamenti: Hio-Hop di H-Keyne, musica elettronica di Bikya dal Kairo, esposizioni dell’artista Khalil Rabah da Ramallah. In programma anche spettacoli teatrali, come quello di Amir reza Koohestani, con “Dry Blood and Fresh Vegetables”. Verrano proiettati film che arrivano dal mondo arabo, e i più interessanti saranno raccolti in una DVDteca.

(Foto VHS Kahloucha, di Nejib Belkadi ©YATF)

Il Future Film Festival di Bologna compie dieci anni

Highlander (Foto ©FFF)

Dal 15 a 20 gennaio nella città dei tortellini si festeggia la decima edizione del FFF, rassegna di film d'animazione in 3D. Accanto ai workshop con i grandi del cinema di animazione e del mondo del cortometraggio, verranno proiettati e premiati i migliori film di animazione digitale . Nel 2008 ci sono artisti che provengono da Giappone, Nuova Zelanda e Argentina, mentre l'Europa è in gara con il film ispano-portoghese “De Profundis” (2006) di Miguelanxo Prado, e con “La Reine Soleil” (2007) di Philippe Leclerc, realizzato grazie alla collaborazione di Francia, Ungheria e Belgio.

(Foto "La reine Soleil",di Philippe Leclerc; FFF; Homepage: The Flying Dutchman/istock)