Contatto Diretto

“Agosto con noi”, spettacolo a favore dell’Istituto Ramazzini

Articolo pubblicato il 10 maggio 2017
Articolo pubblicato il 10 maggio 2017

L’Istituto Ramazzini di Bologna è una cooperativa sociale ONLUS fondata nel 1987 da Cesare Maltoni, che attualmente conta circa 22.000 soci, impegnata da oltre vent’anni nella difficile lotta contro il cancro e le malattie ambientali.

Le strutture dell'Istituto Ramazzini comprendono il Centro di Ricerca sul Cancro Cesare Maltoni di Bentivoglio (BO), il Poliambulatorio di Prevenzione Oncologica di Bologna e il Centro Clinico di Prevenzione Oncologica di Ozzano dell'Emilia (BO).

L’Istituto bolognese è conosciuto a livello internazionale per gli importanti contributi agli studi sulle cause del cancro nell’ambiente di lavoro e generale. Queste ricerche hanno avuto un’importante ricaduta sulla medicina ambientale e del lavoro, stimolando il lancio di programmi di prevenzione e la definizione di livelli di protezione della salute pubblica che hanno salvato la vita di molte migliaia di persone nel mondo. I risultati di una ricerca dell’Istituto Ramazzini, riguardanti i rischi cancerogeni delle polveri causate dal crollo delle Torri Gemelle di New York dell’11 settembre 2011, sono stati pubblicati sulla rivista “American Journal of Industrial Medicine”. La stessa rivista americana ha pubblicato altri importanti studi compiuti dal centro di ricerca dell’Istituto, come quello sull’asbestos e l’uso dei pesticidi, tutti disponibili nel loro sito Web.

Tra i molti premi assegnati al Prof. Maltoni, citiamo il Premio Stokinger dell’American Conference of Governmental Industrial Hygienists (ACGIH), a Kansas City, nel 1995; il Premio Internazionale “B. Ramazzini” del Collegium Ramazzini, a Washington, nel 1995; il Premio Internazionale in Memoria di I.J. Selikoff, a Washington, nel 1995; il Sigillum Magnum dell’Università di Bologna nel 1997.

Dal 1987 “Agosto con noi” anima le serate di Ozzano, tra gli odori dello stand gastronomico e le note provenienti dal palco posto all’interno del Parco di Via 2 Giugno. I cast del 2016 comprendeva nomi quali Riccardo Fogli, Dodi Battaglia (I Pooh), Paolo Mengoli, Michele, Marco Ligabue, Irene Fornaciari, Jalisse, Andrea Mingardi, Emanuela Cortesi, Alessio Creatura, Fio Zanotti, Tonino Raffaele, Massimo Tagliata e Franco Fasano. Tutti gli artisti partecipano a titolo gratuito.

Umberta Conti, direttore artistico e conduttrice della rassegna, da anni si prodiga per il successo di questa iniziativa benefica a sostegno del Ramazzini, riuscendo sempre a mettere insieme un cast di prim’ordine, nonostante gli artisti non percepiscano alcun compenso. In questo compito è coadiuvata da Sergio Principe.

Abbiamo assistito alla serata del 7 agosto 2016, dove Massimo Tagliata e Franco Fasano hanno polarizzato l’attenzione del pubblico, con uno show in chiave jazz a cui hanno partecipato Fabio Grandi (batteria), Max Turone (basso elettrico) e Sandro Comini (trombone). Ognuna delle quindici serate estive è organizzata con un cast capace di attirare tantissime persone e attenzione verso la manifestazione. Il pubblico ha seguito con partecipazione l’esibizione dei cinque musicisti, incominciando a scaldarsi all’ascolto di “Che sarà”, storico successo sanremese, sino a sciogliersi definitivamente durante l’esecuzione di “Regalami un sorriso”, la canzone di Fasano portata a Sanremo 1984 da Drupi.

“Ti lascerò”, scritta da Fasano e interpretata da Anna Oxa e Fausto Leali, vinse il Festival di Sanremo nel 1989. Nell’esibizione ozzanese la canzone è stata accompagnata da Tagliata alla fisarmonica e dai cori spontanei dell’attentissimo pubblico. La ritmica di ”Billie Jean” di Michael Jackson ha giocosamente introdotto “E’ mo’ è mo”, un altro brano di Fasano, portato in finale a Sanremo 1985 da Peppino di Capri.

Grazie all’impegno di tutti i partecipanti all’iniziativa sono stati raccolti 63.000 Euro, consegnati all’Istituto Ramazzini nell’ambito di una cerimonia a cui hanno partecipato artisti, collaboratori e autorità.

Per ricordare la figura del Professor Cesare Maltoni (1930-2001), l’editore Pendragon ha pubblicato il libro “Cesare Maltoni, cancerologo” a cura di Beppe Ramina, che ne ripercorre la vicenda umana, professionale, politica e intellettuale. L’opera è stata presentata lo scorso 20 febbraio presso la sede delle Librerie.coop Ambasciatori alla presenza del sindaco di Bologna Virginio Merola, il presidente dell’Istituto Ramazzini Simone Gamberini, Lanfranco Turci, già presidente della Regione ER, e Angela Fini, oncologa.

Umberta Conti sta lavorando all’edizione 2017 di “Agosto con noi”, che si svolgerà dal 3 al 16 agosto, a cui parteciperanno nomi noti e giovani talenti.

Sito Web dell’Istituto Ramazzini: http://www.ramazzini.org