Berlino

Sottili un corno! Arringa per una nuova timidezza

Articolo pubblicato il 17 dicembre 2014
Articolo pubblicato il 17 dicembre 2014

I tedeschi non sanno flirtare. E anche quando ci provano, lo fanno in modo troppo sottile. Perché si diffondono sempre i soliti ammuffiti cliché sugli uomini - e sulle donne? Noi rigiriamo la frittata e ci battiamo per una ritrovata timidezza. 

É successo recentemente. In metro, da qualche parte a Berlino-Friedrichshain. É notte. L'orologio segna le 2:15. La maggior parte delle persone è terribilmente stanca, oppure alticcia. Siedo accanto al finestrino, tra un cane bavoso e una nonnetta semiaddormentata. Siamo a Frankfurter Tor: un giovane uomo e una giovane donna salgono in metro, lui tenta goffamente di poggiare la sua mano sui fianchi di lei. Soltanto che non ci riesce. Ora la metro traballa troppo, ora un cane s'intrufola tra i due. Una volta, l'ostacolo è l'enorme zaino di lui, che si è incastrato nello zaino di un altro passeggero. Lei sorride e racconta una storia divertente. Lui, in balia dell'ondeggiare del treno, preferisce lasciarsi scaraventare dall'altra parte del vagone. Guarda timido attraverso il finestrino, nel buio infinito del tunnel. 

Li osservo per dieci minuti, poi mi sento stupida. Mi chiedo se i due arriveranno mai al sodo. Lo vedrebbe anche un cieco che si piacciono! Perché lui non avvolge i fianchi di lei con il suo braccio? Perché lei non gli prende la mano? Quando scatterà il bacio? A questo punto, l'intero vagone osserva la scenetta tragicomica.  Alla stazione successiva, accade qualcosa di totalmente inatteso: lei sorride dicendo: «Ciao ciao!! Mi ha fatto piacere!». E, in un battibaleno, scompare. Sul vagone, resta un uomo dall'aria piuttosto triste. E una gran quantità di persone che lo prenderebbe volentieri a calci nel sedere. 

Troppo sottile, o semplicemente non riconosciuto?  

Qual è il problema del giovane tedesco? Perché è del tutto incapace di flirtare? Questo è ciò che ci si potrebbe domandare e, di fronte alla prova schiacciante a sfavore degli uomini tedeschi, si potrebbe pianificare un trasloco in Spagna. Uno degli argomenti più gettonati in questo contesto è che gli uomini tedeschi flirterebbero in maniera più sottile rispetto agli spagnoli o ai francesi. Quello che la donna ha interpretato come disinteresse, era in realtà ardente, ma ahimè non riconosciuta, passione. Questa opinione è riconducibile al singolo Aurelie (2003) della band Wir sind Helden: ad ogni modo, il fatto che fossero cool non implica che, con la loro tesi del flirt sottile, avessero ragione. Infatti, e questo è assolutamente vero, anche se non è stato detto da una super band tedesca, i teutonici non sono per niente sottili quando flirtano. Sono semplicemente timidi. E questo, a dire il vero, è meraviglioso.

Ancora una volta, prendete appunti: la timidezza è meravigliosa! Chi l'ha detto che tutti debbano essere diretti, risoluti ed estroversi? Sembra più una frase fatta, presa da una lettera di motivazioni un po' stupidotta. Perché dovresti baciarmi? Perché sono diretto, risoluto ed estroverso. Ecco, così sai quello che hai di fronte! Che ciò che sta in superficie sia noioso, lo sappiamo ormai da lungo tempo. Non dovremmo essere più attratti dall'indiretto, dal misterioso e dalla timidezza? Non sono queste le cose che riescono a sorprenderci, ad affascinarci  e a farci innamorare? Lo chiedo alla mia amica Giulia, un'italiana che si è trasferita un paio di mesi fa a Berlino: «Ci sono diversi modi per flirtare. Non è necessario essere subito espliciti come gli italiani». Il più delle volte, Giulia non sa che piega prenderà una conversazione con i tedeschi, ma non lo trova così spiacevole: «questo è, per così dire, il fascino dell'uomo sicuro di sè che non ha bisogno di costruire il suo ego attraverso flirt ben riusciti». Sì, la timidezza può essere affascinante. 

Che l'uomo tedesco sia meglio di quanto non si pensi, lo conferma anche Sini, nata in Finlandia e cresciuta negli Stati Uniti: «Negli ultimi anni ho vissuto in diverse nazioni. Berlino è di gran lunga la città nella quale mi si sono avvicinati più uomini». Sini ritiene che i berlinesi siano uomini fantistici, e questo nonostante una lunga permanenza in Spagna. «Preferisco i tedeschi. Quando un tedesco mi fa un complimento, significa davvero qualcosa». Spesso, per attrarre un uomo tedesco, sono sufficienti un battito di ciglia o un sorriso. Un altro pregio dei tedeschi è la timidezza, che, nella maggior parte dei casi, è la sorella della cortesia. Chi è timido, non si scaraventerà certo senza preavviso sulle vostre labbra. E quando certi limiti non vengono rispettati, di solito la donna si innervosisce parecchio. Con uomini timidi, il rischio è decisamente minore, a meno che l'alcool non faccia la sua parte. Di contro, l'uomo tedesco, a volte, ha davvero bisogno di un calcio nel sedere - o che qualcuno accompagni la sua mano. 

Un piccolo successo è meglio di nessun successo

Per tornare alla sfortunata coppia della metro: naturalmente mi piacerebbe raccontare che, un secondo prima che le porte si chiudessero, il giovane intrepido è balzato fuori per raggiungere la sua amata.  Che si siano baciati appassionatamente davanti a tutti e che si siano poi allontanati insieme. Purtroppo lui non è balzato fuori, ma, da bravo bambino, si è seduto accanto alla nonnetta addormentata. Può anche darsi che lui avesse già il numero di lei, e che questo fosse già un gran successo per un uomo timido in una sola sera.  Magari, la casa di lui era troppo disordinata per accogliere qualcuno. L'uomo timido, infatti, spesso è anche pragmatico. E la prossima volta avrà sicuramente successo. 

Postilla: l'uomo timido, ovviamente, non è una specie monosessuale. Naturalmente, c'è anche lei, la donna timida.  L'arringa per una nuova timidezza, dunque, vale allo stesso modo per tutti - non vogliamo certo diffondere stupidi cliché. 

Flirtare a Berlino, tra strategie vincenti e clamorosi flop

I tedeschi non sanno flirtare? Un cliché vecchio quanto l'umanità, che nonostante tutto, resiste accanitamente. Cafébabel vuole risalire, una volta per tutte, alle radici di questa presunta miseria amorosa. Se pensate di aver trovato la strategia vincente per flirtare, scriveteci! berlin@cafebabel.com!