Berlino

È qui la festa: la Berlino degli eventi urbani

Articolo pubblicato il 01 settembre 2014
Articolo pubblicato il 01 settembre 2014

La capitale tedesca ama festeggiare in tutte le stagioni dell'anno. Oggi a farla da padrone sono le feste urbane che, con il loro crescente successo, cambiano il volto della città, specialmente in estate. 

Mostre internazionali, Fashion Week, festival musicali, feste cittadine e grandi manifestazioni sportive: il  numero e l'importanza degli eventi berlinesi è in continua ascesa. Al contrario del numero e della qualità, il  luogo e la grandezza non contano. Al primo posto, al di là di tutto, l'importante è festeggiare. 

Aspettare ore fuori da un Club per andare a ballare in una sauna d'estate? Non è necessario. Con il caldo i berlinesi sanno creare le loro alternative e, come si sa, la capitale tedesca ha ingegno e molta fantasia.  Così ci si incontra la parco, sul canale o alle spiagge artificiali sulle rive della Spree, si preferiscono i marciapiedi ai locali al chiuso. Per ballare ci sono le feste open-air e le aree abbandonate.  Per bere qualcosa si può rimanere a chiaccherare davanti a uno Späti (chiosco aperto 24 ore su 24). I giovani scelgono sempre più spesso posti semplici per ritrovarsi e passare del tempo insieme. 

Berlino è un enorme salotto

Da giugno in poi la capitale diventa un unica, grande festa outdoor: basta che funzioni per diventare un evento. Piazze apparentemente monotone vengono conquistate e gli spazi pubblici diventano salotti privati. Berlino d'estate assume un nuovo aspetto e ognuno è libero non solo di partecipare, ma di diventare un vero e proprio event manager. La festa è nell'aria: i berlinesi possono fare qualsiasi cosa, ovunque, in qualsiasi momento.   

La libertà di Berlino deve essere protetta

 

Il rumore che ne consegue, ovviamente, non piace a tutti. Nella maggior parte dei casi sono gli abitanti dei quartieri interessati che comprensibilmente non hanno voglia di festeggiare ogni giorno; così il personale dei locali, per paura dei vicini arrabbiati, richiama i clienti dentro ai pub, e in alcune zone, come ad esempio l'Admiralbrücke di Kreuzberg, le pattuglie di vigili e polizia sono molte.   Naturalmente ogni parte ha le proprie ragioni: se Berlino non deve decadere a capitale del degrado, non è neanche giusto perdere questa voglia di divertimento. Sarebbe un peccato se l'aspetto di questa città venisse svalutato, per questo ognuno deve impegnarsi a mantenere in vita l'atmosfera che vi si respira. Un impegno particolare affinché la capitale tedesca non perda l'unicità della propria vocazione urbana e rimanga fruibile e godibile per tutti i suoi abitanti deve venire dalla politica  cittadina.   

L'estate a Berlino: impressioni di una città calda

Hurrà, hurrà, l’estate è qua!  Sebbene i parchi di Berlino si siano trasformati fin da giugno in luoghi di divertimento, è comunque agosto l’apice di questa rovente stagione. Cafèbabel raccoglie le impressioni più scottanti dell’estate berlinese. Come sempre, ulteriori informazioni su Facebook e Twitter.