Workshop d'estate: laboratori teatrali gratuiti a Segesta

Articolo pubblicato il 20 luglio 2015
Articolo pubblicato il 20 luglio 2015

Appuntamento per il 24 luglio a Segesta con la stagione teatrale "Le Dionisiache 2015": un cartellone ricco di spettacoli, concerti e anteprime nazionali. Spiccano anche i laboratori gratuiti di recitazione, scrittura scenica e organizzazione eventi rivolti ai giovani.

Pene d’amor perdute di William Shakespeare (regia: Federica Tatulli) inaugura il 24 luglio, con uno spettacolo gratuito, la stagione teatrale Le Dionisiache 2015. Un programma di appuntamenti, quest’anno dedicati al mito, che si protrarrà fino al 12 settembre, per poi avere un'appendice con la sezione autunnale del Segesta a Roma e, a maggio 2016, nella sede romana del Centro Stabile del Classico.

Un festival che si snoderà intorno ai tre siti d'interesse storico e monumentale del Comune di Calatafimi Segesta: il borgo antico, fondato secondo il mito da profughi troiani; il tempio dorico risalente al V secolo a.C.; e il teatro greco, che ospiterà il classico spettacolo delle "albe teatrali".

Vivere il teatro in prima persona

Un'occasione in più per visitare questi magnifici luoghi e seguire gli spettacoli è rappresentato dai laboratori teatrali rivolti ai giovani dai 18 ai 30 anni, che potranno avere una occasione di formazione ed essere ospitati gratuitamente. Si parte il 20 luglio con il laboratorio di recitazione Medeia Medeias Medeia, curato da Nicasio Anzelmo: la drammaturgia liberamente tratta da Euripide e Seneca sarà il banco di prova per venti partecipanti allo studio specifico del coro. Saranno scelti cinque partecipanti per proseguire il lavoro laboratoriale, e la verifica del lavoro svolto sarà la rappresentazione in pubblico prevista i giorni 8, 9 e 10 agosto al teatro greco di Segesta

Dal 25 al 30 luglio si potrà invece partecipare al laboratorio di recitazione Egli Danza, uno studio sull’Orestea di Eschilo (nella splendida traduzione di Pier Paolo Pasolini) a cura di Giancarlo Sammartano. Lo studio affronterà i temi e le forme della tragedia classica da Eschilo a Euripide e le relazioni con la vita e l’opera di Pier Paolo Pasolini. La lezione finale di Egli Danza sarà realizzata al teatro greco il 31 luglio.

L’8 e il 9 agosto è previsto il laboratorio Il Mito parla in Dialetto, la nobiltà della lingua siciliana, che riscopre nel dialetto una forma di espressione emotiva attraverso la parola prima scritta poi recitata. Il 10 e l'11 agosto c’è il laboratorio di scrittura drammaturgica Il Tragico Siciliano a cura di Giovanni Carta, con la performance finale costituita da letture nell'atrio del Convento di San Francesco, il 13 agosto alle 21.30. 

E ancora: dal 16 al 24 agosto, Officina delle Arti e dei Mestieri a Cura di Giulia Randazzo, e dal 16 al 20 agosto Laboratorio Organizzazione degli Eventi a cura di A. Bucalo Triglia, per la creazione di figure professionali che rispondano alle esigenze organizzative generate dai moderni eventi culturali, musicali e teatrali.  Infine, dal 25 al 30 agosto Maria Letizia Compatangelo curerà il laboratorio di drammaturgia e scrittura scenica Il Respiro del Personaggio.

Dal tramonto alle "albe"

Per quanto riguarda il cartellone degli spettacoli, Le Dionisiache 2015 dopo la serata di apertura prosegue con  Le Baccanti di Lina Prosa (drammaturgia) e Massimo Verdastro (regia) il 25 luglio, e Medeia Medeias Medeia di Nicasio Anzelmo, una moderna visione di una famiglia in difficoltà.

Tra le anteprime assolute ospitate, la tragicommedia contemporanea di Troilo e Cressida, il mito della ricostruzione in Undertime (di Francesca Caprioli) e l'affascinante Elettra di Hofmannsthal (di Giulio Scarpinato), oltre al concerto teatrale drammatico de La Sonata a Kreutzer e La Saga di Colledoro che sostiene un’idea di “teatro della diversità”.

Quanto al tradizionale appuntamento delle albe teatrali, il programma prevede sabato 7 agosto L’Odissea, con l’attore palermitano Vincenzo Pirrotta; martedì 11 agosto Sogno di una notte di mezza estate, nota opera di Shakespeare; venerdì 21 agosto Francesco Buzzurro, poliedrico chitarrista italiano, presenta il lavoro discografico Il Quinto Elemento, e Tuccio Musumeci con il musical del teatro siciliano Pipino Il Breve. Tutti gli spettacoli hanno un ticket che va dai 10 ai 17,50 euro. Previsto anche un bus navetta che collegherà Palermo (Piazzale Giotto) al Teatro e Tempio di Segesta due ore prima di ogni spettacolo, con il biglietto prenotabile su  www.labisiweb.com.

Così Le Dionisiache 2015 punta ad avvicinare turisti e giovani lungo percorsi fatti di arte, paesaggio, storia e buon cibo, ricollegandosi direttamente al mito e alla memoria collettiva attraverso gli spettacoli in cartellone, e offrendo anche l’occasione di cimentarsi in prima persona sul palco dopo aver conseguito gli strumenti di base.