Washington come Bruxelles. Ma qui anche il velo è welcome

Articolo pubblicato il 29 ottobre 2007
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 29 ottobre 2007
570.000 abitanti, a misura d'uomo, tranquilla ma cosmopolita: Washington - che mi ha accolto assolatissima - assomiglia a Bruxelles, capitale (provinciale) di quegli Stati Uniti d'Europa in fieri che, come gli Usa, hanno scelto una città dalla scarsa personalità per ammassarvi le loro istituzioni.
Ma, fin dall'arrivo all'aeroporto, si capisce che non sono in Europa sia per la coda di un'ora (ah Schengen!) che per questo splendido manifesto indirizzato agli immigrati in arrivo, con impresso lo slogan WELCOME. La domanda nasce spontanea: ce la vedete la stessa foto a Parigi (dove il velo è vietato nelle scuole), a Berlino o a Roma? L'impressione, confermatami dalla mia guida, è che chi arriva oggi negli Usa viene accolto meglio rispetto ai nostri immigrati.

Foto di Greg Gorman Per i curiosi qualche foto turistica su Facebook