Voci da Manus Island: niente futuro per chi scappa

Articolo pubblicato il 20 aprile 2016
Articolo pubblicato il 20 aprile 2016

L'odissea di Behrouz e Omar finisce a Manus Island: un limbo senza futuro. In quest'isola dell'Oceano pacifico si concentrano storie di fuga, persecuzioni e violenza. Nella speranza di raggiungere un'Australia che non accoglierà mai questi migranti. Voci da Manus Island è il nuovo documentario di 99media.

A Manus Island c'è un campo di detenzione per migranti. In questi mari annegano le speranze di chi fugge dal proprio Paese, per una vita migliore o perché perseguitato. Nei viaggi per l'Australia annegano anche molti uomini. Per chi sopravvive, il futuro è limitato alle mura del campo: nessuna possibilità di essere ammessi in Australia, nessuna possibilità di tornare nel proprio Paese, dove li attende un destino di prigionia o di morte. Ma le cose non sono molto diverse a Manus Island: dopo mesi di stenti e attese, l'odio degli abitanti e l'indifferenza delle guardie è sfociato in un violento pestaggio sui detenuti. 

I nostri partner di 99.media hanno raggiunto al telefono due di loro. Con voci modificate per ragioni di sicurezza, Behrouz e Omar raccontano la vita di terrore e violenza che vivono sull'isola. Voci da Manus Island racconta il loro avvenire senza speranza. 

_

Cafébabel collabora con 99. media per proporvi una serie di docufilm.