Visual Intifada: a Ravenna mostra di Naji Al Ali

Articolo pubblicato il 14 gennaio 2009
Articolo pubblicato il 14 gennaio 2009
Visual Intifada: mostra dello storico disegnatore palesatine Naji Al Ali Dal 16 gennaio 2009 al 14 febbraio 2009 La mostra sarà aperta dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20, escluso il giovedì pomeriggio.

Inaugurazione venerdì 16 gennaio ore 18: in occasione dell’apertura della mostra

incontro dibattito sulla Palestina con Tahar Lamri, Alessandro Taddei, Elettra Stamboulis

Galleria Mirada – Libreria Interno 4

Via Mazzini 83 Ravenna

vis_pal_demo.jpgNaji Al Ali è creatore del personaggio Handala, il piccolo bambino palestinese con le spalle voltate allo spettatore che in moltissimi paesi arabi è una sorta di mascotte venduta in ogni spaccio.

Naji Al Ali (Palestina 1937 – Londra 1987) ha creato più di 40.000 vignette, pubblicate in moltissimi paesi arabi, rappresentando per la prima volta il ruolo del disegnatore non solo audace critico dei costumi sociali e privati, ma anche rivelatore dell’ipocrisia politica, impegnato poeta della matita per una soluzione politicamente giusta della causa del proprio popolo.

Naji fu misteriosamente ucciso nell’estate del 1987 a Londra, dove si era rifugiato in esilio, ma la sua opera è ancora cultura per tutto il mondo arabo laico e critico. La mostra esporrà una selezione di vignette, tradotte appositamente da Tahar Lamri, intellettuale e scrittore algerino che vive da anni a Ravenna.

Inoltre le stampe in mostra saranno messe in vendita e il ricavato sarà devoluto interamente agli ospedali diretti da Mustafa BarghoutiThe Union of Palestinian Medical Relief Committeesin Cisgiordania e nella Striscia di Gaza. La mostra sarà inoltre a disposizione di chi ne faccia richiesta per gli stessi fini.

Per scaricare le vignette di Naji Al Ali cliccare qui.

corvi.jpgVisual Intifada è un progetto che nasce in velocità a cavallo tra la rapida ennesima invasione di campo da parte di Israele e del suo esercito in territorio palestinese e il silenzio diffuso e devastante che ha imperato in queste ultime settimane.