Valdis Dombrowskis: soluzione lettone alla crisi

Articolo pubblicato il 02 marzo 2009
Articolo pubblicato il 02 marzo 2009

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

L’eurodeputato Valdis Dombrowskis è il nuovo Primo ministro della Lettonia. Ex Ministro delle finanze, si presenta come l’uomo che farà uscire il Paese dal marasma economico. Le ultime notizie da Bruxelles.

Giovedì 26 febbraio, il Presidente lettone Valdis Zatlers ha nominato Dombrovskis capo del Governo. La vecchia coalizione d’Ivars Godmanis è esplosa di fronte alla rigidità della crisi. Il Paese baltico si è appoggiato molto sugli aiuti dell’Unione europea e sul Fondo monetario internazionale (Fmi), per per rimanere a galla e la scelta di un ex-ministro delle finanze si è imposta come un’evidenza in questa situazione di sconforto. Tretasette anni oggi, Valdis Dombrovskis fu capo-economo della Banca Centrale lettone, poi Ministro delle finanze dal 2002 al 2004. Inoltre è eurodeputato, membro del Ppe-De, gruppo maggioritario di destra al Parlamento europeo. Il Presidente del Ppe-De, Joseph Daul, incensa il suo collega dichiarando: «È uno dei politici più talentuosi e competenti del Parlamento europeo oggi e ha una visione chiara per lo sviluppo dell’economia globale».