Tony Cicco - Svegliati però

Articolo pubblicato il 30 marzo 2017
Articolo pubblicato il 30 marzo 2017

“Svegliati però” è il singolo che anticipa l’imminente pubblicazione del nuovo album di Tony Cicco...

“Svegliati però” è il singolo che anticipa l’imminente pubblicazione del nuovo album di Tony Cicco, front man e batterista dell’exFormula 3, precursore del prog e realtà del pop italiano. “Svegliati però” è firmato da Cicco e Luigi Lopez, autore del disincantato testo che, con le sue figure, segue il cuore pulsante della batteria di Tony.

“Svegliati però” esce a un anno di distanza da “La mia aurora”, il singolo che ha segnato il ritorno sulla scena musicale di Tony, un brano dalle ricche sonorità e dal ritmo incalzante. Citando le parole scritte da Luigi Lopez, cieli grigi e mari inquieti non hanno reso arrendevole l’artista napoletano e, osservando il camion che passa e se ne va, prende la sua moto per tornare tra di noi. Un’immagine fuori da ogni retorica e vicina all’energia preveniente dei 10 brani del nuovo disco.

“Svegliati però” non è uno slogan ma un’esortazione a non abbattersi per le difficoltà di tutti i giorni, una reazione positiva a cui devono seguire adeguate azioni. “Svegliati però” è l’apripista dell’album scritto con grandi autori, i compagni di una vita: Carla Vistarini, Mario Castelnuovo, Luigi Lopez.

Pochi musicisti possono vantare la storia di Tony a cominciare dall’incontro con Lucio Battisti, che l’ha portato a essere il batterista e la voce leader della Formula 3, una band mito della storia del rock progressivo italiano, ancora oggi punto di riferimento per tanti giovani musicisti.

Nel 1973, con il nome Cico, iniziò la carriera da solista pubblicando l’album “Notte” e il singolo "Se mi vuoi", balzato immediatamente ai primi posti delle classifiche di vendita. Il successo fu clamoroso, il brano fu subito amato dai giovani e richiestissimo in discoteca. Seguirono gli LP “E mia madre” e “La gente dice”, sempre con Carla Vistarini come autrice dei testi e con gli arrangiamenti curati da Paolo Ormi.

Sul finire degli anni settanta Cicco ha collaborato con Pino Daniele, come percussionista e tastierista, in due brani del suo secondo album “Pino Daniele” del 1979. In qualità di musicista ha lavorato per molti artisti e direttori d’orchestra: Pino Donaggio, Armando Trovaioli, Franco Micalizzi, Stelvio Cipriani, Franco Pisano, Renato Serio e Fabio Frizzi. Ha suonato la batteria e le percussioni nell’album di Lucio Battisti intitolato “Umanamente Uomo: il sogno”, che includeva il singolo “I giardini di marzo”.

Tony ha al suo attivo un’invidiabile carriera di autore, grazie ai successi scritti per Loredana Bertè, Fiorella Mannoia, Peppino di Capri, Mita Medici, Caterina Caselli, Drupi e Raffaella Carrà.

“Svegliati però” è l’inizio di un’avventura musicale di respiro europeo, un ritorno alle sonorità vere e ai ritmi fuori dalle consuetudini e dalle omologazioni, sostenuti da talento, passione ed energia.

Copyright © by William Molducci