The King of Tha Strada: il contest è sullo skate

Articolo pubblicato il 22 febbraio 2017
Articolo pubblicato il 22 febbraio 2017

Siete pronti ad entrare nell'underground palermitano? Il Winter Contest di skate è l'occasione per raccontare una realtà culturale. FOTOGALLERY

È domenica pomeriggio. Stanno cominciando le partite di calcio della Serie A e un discreto numero di bimbi inizia a sfilare in via Ruggero Settimo, con le maschere di carnevale e i genitori al seguito, ma da Piazzale Ungheria si sentono rumori sordi e improvvisi di tavole e marmo. 

The King of tha Strada, winter contest di skate torna per una battle invernale che riempie il porticato di marmo al lato di via Mariano Stabile, noto alla scena underground palermitana dagli anni '90. 

L'iscrizione al contest si effettua sul posto: oggi si sfidano circa trenta skaters in battaglie testa a testa fino all'elezione del King. Si respira un'aria familiare, ma il livello tecnico dei partecipanti porta a una gara di grande tenacia: uno spettacolo per i passanti, che si fermano con curiosa ammirazione. Oltre agli sfidanti, ci sono circa un'ottantina di persone a condividere il piazzale. 

L'iniziativa parte dall'idea di risollevare una scena largamente perduta dello skate palermitano, ma poi si estende al più puro divertimento tra amici, con agonismo crescente e sfide all'ultimo duello: c'è anche un momento di skate-wrestling in cui gli sfidanti si eliminano l'uno con l'altro spingendosi giù dalle tavole. Un incentivo ad organizzare questo contest è sicuramente il potenziale dei partecipanti: tramite le sfide, il livello della gara aumenta di volta in volta. 

Un certo ostracismo da parte delle istituzioni e la totale mancanza di strutture come skate-park (ormai di semplice ed economica realizzazione) confluiscono nel delineare la figura dello skater palermitano, che, seppur costretto a nascondersi, non si ferma. Marco Attitudine, organizzatore del contest, è adesso impegnato nella costituzione di una vera e propria associazione sportiva che possa facilitare la comunicazione con il comune.

Nel frattempo occorre organizzarsi come si può: l'organizzazione di questi eventi passa da Street Attitude, piccolo negozio ormai divenuto quasi un punto di incontro per i giovani skater e writer, gestito da Marco stesso.

Lo spettacolo continua ad appassionare, incendiandosi di spettacolarità: restiamo ad applaudire ad ogni trick, in attesa del prossimo incontro: il Game of Skate del 4 marzo 2017.