“Smart city & Citizenship”, il Premio Italia 2014 della Fondazione Altran per l’Innovazione

Articolo pubblicato il 09 luglio 2014
Articolo pubblicato il 09 luglio 2014

Pos­so­no par­te­ci­pa­re azien­de, start up, cen­tri di ri­cer­ca, di­par­ti­men­ti uni­ver­si­ta­ri, sin­go­li stu­den­ti, ri­cer­ca­to­ri, enti, fon­da­zio­ni, ONG, onlus, etc. 

Gli assi su cui si sviluppa una Smart City sono molteplici: mobilità, ambiente, energia, edilizia, economia, capacità di attrazione di talenti e investimenti, partecipazione e coinvolgimento dei cittadini.

Su quest’ultimo aspetto si sofferma la Fondazione Altran per l’Innovazione con il Premio Italia 2014.  “Smart Cities & Citizenship”, il tema del Premio 2014 lanciato in Italia dalla Fondazione Altran e rivolto ad aziende, start up, centri di ricerca, dipartimenti universitari, singoli studenti, ricercatori, enti, fondazioni, ONG, onlus, etc. 

La Fondazione Altran per l’Innovazione, il cui obiettivo è promuovere l’innovazione tecnologica a servizio del bene comune, premierà le soluzioni tecnologiche interattive che forniscano strumenti efficaci di gestione delle questioni urbane tramite il coinvolgimento dei cittadini in molteplici settori: dalla mobilità all’accesso al welfare, dalla formazione alla cultura, dal monitoraggio della spesa pubblica alla segnalazione di atti che mettono in pericolo il decoro urbano e la sicurezza dei cittadini. 

Il premio in palio per il vincitore consiste in sei mesi di accompagnamento tecnologico e accelerazione di impresa offerto dagli esperti del Gruppo Altran, leader in innovation consulting.

Per partecipare al Premio 2014 occorre compilare l’application form disponibile sul sito  

it.altran-foundation.org e inviarla entro la mezzanotte del 31 ottobre 2014 all’indirizzo di posta elettronica premioitalia@altran-foundation.org  

La valutazione dei progetti pervenuti sarà affidata a una giuria indipendente, composta da personalità esterne al Gruppo Altran e qualificate nell’ambito del tema affrontato dal Premio. 

A novembre 2014 si svolgerà a Roma la presentazione dei progetti finalisti e la proclamazione del vincitore dell’edizione di quest’anno del Premio Italia della Fondazione Altran per l’Innovazione. Nel gennaio 2015 il progetto parteciperà alla selezione internazionale, che si svolgerà presso la sede della Fondazione Altran per l’Innovazione a Parigi, insieme agli altri progetti premiati dalle countries del Gruppo Altran nell’ambito dello stesso concorso. 

Il bando, il regolamento, l’application form e tutte le informazioni sulla Fondazione Altran per l’Innovazione sono disponibili sul sito it.altran-foundation.org

Che cosa premia la Fondazione Altran per l’Innovazione 

Saranno apprezzate le soluzioni tecnologiche interattive che forniscano strumenti efficaci di gestione delle questioni urbane tramite il coinvolgimento dei cittadini in molteplici settori: dalla mobilità all’accesso al welfare, dalla formazione alla cultura, dal monitoraggio della spesa pubblica alla segnalazione di atti che mettono in pericolo il decoro urbano e la sicurezza dei cittadini. 

La Fondazione Altran sposa la tesi di Zygmunt Bauman – sociologo della “modernità liquida -  il quale afferma che “la rete internet è lo strumento naturale per promuovere la democrazia”. La Fondazione Altran apprezzerà dunque i progetti focalizzati sull’implementazione delle tecnologie di internet a supporto della citizenship.

Rappresentano un punto di partenza anche le tesi di Howard Rheingold, uno dei più noti studiosi di new media e autore del saggio “Smart mobs. The next social revolution”. Il fenomeno emergente degli smart mobs - azioni collettive organizzate tramite una convocazione a catena che viaggia su siti internet, sui social network  o sulle e-mail - conferma che l’uso delle reti è di primaria importanza nel rilanciare forme di auto-organizzazione e attivismo nello spazio pubblico. 

La connettività diffusa e la digitalizzazione delle comunicazioni sono condizioni dunque indispensabili per la citizenship. La Fondazione Altran premierà quelle soluzioni che facilitano l’interazione sociale dei cittadini, rafforzano i legami attraverso le community on line, supportano la mobilitazione civica dal basso e coordinano le istanze di impegno sociale. 

Un ulteriore aspetto considerato con attenzione dalla Fondazione Altran sarà la condivisione delle risorse (sharing economy e crowd technologies), attraverso soluzioni digitali che consentano di accedere a beni, servizi e idee.

Coaching gratuito offerto da Altran Italia

Il candidato, se lo desidera, potrà ricevere un servizio di coaching gratuito da parte di Altran Italia per la compilazione del dossier di candidatura e la preparazione della presentazione. Il form per la richiesta del coaching, disponibile insieme all’application form, va inviato all’indirizzo di posta elettronica premioitalia@altran-foundation.org