Silvio dixit: «Non equivochiamo, non sono diventato gay»

Articolo pubblicato il 14 settembre 2010
Articolo pubblicato il 14 settembre 2010
Silvio Berlusconi. Serve dire altro? Spesso il nostro primo ministro veste i panni del simpatico umorista. Barzellette, aneddoti, citazioni e aforismi che divertono la gran parte degli italiani, a quanto pare. Una cosa è certa:  tutta l'Europa ride con lui. La frase del giorno.

«L'ho già detto una volta e sono stato criticato dalla sinistra: cercate un fidanzato ricco!»

In effetti questo invito tutto al femminile era già stato avanzato dal premier Silvio Berlusconi in periodo di campagna elettorale, nel 2008, durante una trasmissione di approfondimento del Tg2.

In occasione dell'incontro con i giovani del Pdl a Roma qualche giorno fa, il premier ha esteso il riferimento anche ai ragazzi, ma con una precisazione:

«Anche i ragazzi possono farlo, ma non equivochiamo: devono essere ragazze, altrimenti domani il titolo su "Repubblica" sarà '"Berlusconi è diventato gay"»

E ovviamente, non c'è nessun dubbio che sia lui stesso il candidato ideale: «Sono simpatico - ha detto, e non ne abbiamo dubbi dopo aver ascoltato la sua barzelletta su Hitler, - ho un po' di grana, la leggenda dice anche che ci so fare e poi pensano: "È vecchio, muore presto e io eredito"».

Illustrazione: ©Presse-Papier/presse-papier.over-blog.com