Sedotto e... schiaffeggiato

Articolo pubblicato il 05 luglio 2006
Articolo pubblicato il 05 luglio 2006

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Durante una serata erasmus a Berlino, Friedrich fa amicizia con Johanna, studentessa polacca. Sedotta dal personaggio, la ragazza si appresta a lasciare la festa in sua compagnia e gli chiede dove ha parcheggiato la macchina. «In der Kurve» risponde il tedesco (qui vicino), e subito vola uno schiaffo: infatti kurve assomiglia a kurwa, che in polacco significa donna dai facili costumi. Perplesso ma non arreso, il nostro tedesco decide di continuare comunque la serata e comincia a chiacchierare con la francese, Cécile. E siccome Natale è vicino, le chiede «Isst du Pute?» (vuoi un po’ di tacchino?). E due! La sberla non si fa attendere. Perché pute è una passeggiatrice, Oltralpe. Allora il berlinese decide di fumare una sigaretta con Maria, una spagnola. Ma appena le chiede feuer? (da accendere) vola subito il terzo schiaffo! Il feuer tedesco infatti assomiglia al follar spagnolo (in italiano molto gergale, “scopare”). Parlare una sola lingua resta forse la soluzione ideale per passare una buona serata…