"Se vuoi comprendere a pieno un concetto, devi comprenderne l'essenza" 

Articolo pubblicato il 11 novembre 2016
Articolo pubblicato il 11 novembre 2016

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

"Se vuoi comprendere a pieno un concetto, devi comprenderne l'essenza"

“Se vuoi comprendere a pieno un concetto, devi comprenderne l'essenza" dice Erik, un 67enne che ha vissuto tutta la sua vita a Nové Zàmky. La città di Novè Zàmky è situata a 100 km da Bratislava e solo a 25 km dal confine ungherese. La popolazione è di circa 40.000 abitanti e il 30% di essi appartengono alla minoranza etnica ungherese. L'integrazione tra Slovacchi e abitanti di origine ungherese è stata un'importante questione sociale: " La questione va avanti da 1200 anni, anche se non ci uccidiamo a vicenda" conclude Erik. 

 Differenza Linguistica

school-1063556_960_720 Erik afferma: “La Costituzione Slovacca afferma - dal 1992 - che la 'lingua dello stato'  nel territorio della Repubblica Slovacca è lo Slovacco, quindi la situazione prevede che possano esserci titoli nell'altra lingua, ma che è necessaria anche la presenza di un titolo in Slovacco." Quando gli viene chiesto se tale legge viene rispettata, aggiunge: " Generalmente sì, ma non quando si tratta di pubblicità." Appena detto ciò, passa un'auto che pubblicizzava un ciro in arrivo in città, in Inglese. Per questo conclude dicendo che la legge non è completamente rispettata.  

La questione della lingua colpisce i giovani ogni giorno. Una ragazzina di 11 anni, seduta col padre nella piazza principale, commenta: "Ho amici ungheresi a scuola ed è imbarazzante per me quando parlano in ungherese tra loro e io non li capisco. Se sono dei buoni amici e vedono che non li capisci, iniziano a parlare slovacco." Poi continua: "Però capisco che a casa parlano ungherese e che è la loro lingua nativa". D'altro canto, il padre afferma che in alcuni negozi i commessi parlano soltanto ungherese. La bambina aggiunge: " A volte vado al negozio con mia madre e le persone parlano soltanto in ungherese".  

Alcuni abitanti non hanno problemi riguardo le lingue. Una giovane coppia dice: " Noi non abbiamo problemi di barriere linguistiche perchè parliamo sia slovacco che ungherese". La cosa è stata confermata anche da Robert, un ragazzo di 24 anni che dice: " Ho nazionalità ungherese e prima avevo solamente amici ungheresi. Adesso ho più amici slovacchi, perciò la lingua non è un problema, dal momento che parlo entrambe le lingue. Penso che essere madrelingua ungheresi sia solamente un grande vantaggio". Il miglior esempio di superamento delle differeze linguistiche sono le scritte bilingue per le strade e nelle insegne dei negozi, in tutta la città. Questo suggerisce che la questione della lingua non è un grande problema per tutti, non si presenta in tutte le situazioni, ma solo in alcuni contesti.  

La città quieta

bench-690337_960_720 Nulla suggerirebbe l'esistenza di conflitto tra le due nazionalità: passeggiando il sabato pomeriggio si può ammirare una città rilassata, persone che camminano nelle vie principali, che bevono caffè in piazza, oppure che partecipano ad un matrimonio. Questa situazione di pacifica coesistenza è conferemata da una giovane coppia i sposi che ci dice che non esistono conflitti, nonostante cià che i media e la politica dicono. In più non esistono quartieri specifici in cui vive l'una o l'altra nazionalità.  

Robert, il giovane di origine ungherese, accenna al fatto che si possono scatenare conflitti quando si tratta di sport e rivalità tra le due squadre nazionali. L'ultima volta è successo nel 2007, durante il campionato di hockey. Ci sarà un'altra partita a Luglio e spera che i tifosi si comportino in modo sportivo, come chi stanno tifando. Un agente di polizia conferma che non ci sono stati altri interventi legati a conflitti tra le due nazionalità. 

Per concludere, le rappresentazioni mediatiche del conflitto sono distorte, cercano di aumentare la gravità della reale situazione. Le varie generazioni vedono il conflitto in una luce diversa, gli abitanti più anziani riflettono molto sulla storia e vedono le differenze come delle possibili minacce. Dall'altro lato i giovani sono più focalizzati sul presente, quindi quando si trovano davanti a differenze, tendono a non farci caso, ma a cercare un punto di incntro. Sembra che la questione in futuro sarà sempre meno presente. Ma ne esiste davvero una, al momento? 

Scritto da: Erik Benovič, Martina Petrina, Daniela Caridà, Stevan Toshevski , Juan Antonio Lopesino

Revisionato da: Ivana Petrisková

*Questo articolo è il risultato dello Youth Exchange “Raise Your V.O.I.C.E. 0.2” che si basa sull'innalzare la voce di gruppi marginalizzati in varie società, sottolineando gli ostacoli che affontano, risultato dello "stigma" loro imposto dalle "socità legittime", o dalle società che viviono entro i confini. Lo Youth Exchange è stato organizzato dal team di  Mladiinfo Slovensko dal 13 al 20 Aprile, 2016 a Bratislava, in Slovacchia. Le informazioni riportate in questo articolo sono quelle fornite dagli autori e non necessariamente rispecchiano il punto di vista e la posizione di Mladiinfo International. 

Il post ‘If You Want to Understand the Whole Concept, You Need to Understand the Core´ è comparso per la prima volta in Mladiinfo