Sadiq Khan: la nuova speranza di Londra

Articolo pubblicato il 09 maggio 2016
Articolo pubblicato il 09 maggio 2016

Per la prima volta nella storia, Londra elegge un sindaco di religione musulmana. Il candidato laburista Sadiq Khan ha vinto venerdì contro il suo rivale conservatore, Zac Goldsmith. Le reazioni della stampa europea alla decisione dei londinesi non si sono fatte attendere. 

A Londra la speranza ha vinto sulla paura

L'elezione di Khan è la prova del cosmopolitismo di Londra. Il figlio di un autista di autobus e di una sarta, cresciuto nel quartiere popolare, è il nuovo sindaco di Londra. La notevole ascesa alla più alta carica della capitale fa di lui non solo il primo sindaco musulmano di Londra, ma anche il portavoce di multiculturalismo, integrazione e mobilità sociale. Khan ha pregato i londinesi di scegliere la speranza e non la paura, di supportarlo nel tentativo di cambiare la storia, combattere l'islamofobia e le politiche negative. E indovinate un po'? Londra ha detto sì. Oggi dobbiamo gioire, perché Londra ha appena mostrato al resto del mondo che la speranza vince sempre sulla negatività e che chiunque, senza eccezioni, può ottenere quello che vuole in questa meravigliosa città.

The Independent, Regno Unito, 07/05/2016

La religione non dovrebbe contare, e invece... 

Il fatto che il rivale di Sadiq Kahn non abbia vinto è un segno di speranza. Il suo rivale, il conservatore Zac Godsmith, si è focalizzato sull'inasprimento dello scenario europeo, sulle paure e sugli attacchi personali. E ha perso. È rassicurante vedere che le politiche costruttive, in Inghilterra,  hanno ancora delle chance contro i venditori di paura. E le voci entusiaste per l'elezione di un sindaco musulmano stanno aumentando. Così come quelle che le giudicano inappropriate. Le quali hanno da una parte ragione, considerando che nel 2016 la religione o le origini di un sindaco non dovrebbero più contare. Ma, d'altronde, viviamo in un'epoca in cui c'è chi lascia davanti alle moschee teste di maiale mozzate.

Der Standard, Austria, 09/05/2016

L'integrazione è possibile

L'elezione di Sadiq Khan, mussulmano, cresciuto nel quartiere operaio di Tooting, è il segnale che qualcosa sta cambiando. Il fatto che Khan abbia battuto il conservatore Golsmith, originario di una famiglia ebrea di banchieri ed ex studente del prestigioso Eton College, mostra che il background di un individuo sta diventando sempre meno importante. «Voglio che tutti i londinesi abbiano le stesse possibilità che la nostra città ha dato a me e alla mia famiglia», ha detto il nuovo sindaco. Oggi una delle preoccupazioni principali dell'Europa sono i giovani musulmani che, per ragioni economiche e sociali, si sentono emarginati e diventano quindi più vulnerabili alle tentazioni del fondamentalismo e del terrorismo. L'integrazione è possibile, e Sadiq Shan ne è l'esempio. Una bellissima notizia. 

La Vanguardia, Spain, 09/05/2016

_

30 Paesi, 300 mezzi di comunicazione, una rassegna stampa.

La rassegna stampa euro|topics ci mostra i temi che attraversano l'Europa, per riflettere un panorama variegato di opinioni e di idee.