Roma, inverno al cinema

Articolo pubblicato il 06 gennaio 2015
Articolo pubblicato il 06 gennaio 2015

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Un programma ricco di appuntamenti attende gli appassionati di cinema della Capitale nei mesi freddi del 2015. Tutti gli incontri e le rassegne da non perdere nei prossimi mesi !

Nelle serate pungenti dell'inverno romano, non c'è posto più accogliente di una sala cinematografica né compagnia migliore di un buon film d'autore. Il 2015 accontenta tutti i cinefili della Capitale e si apre con un fitto calendario di eventi, un'offerta variegata che accontenta tutti i gusti e tutte le tasche, visto che molti  di questi incontri sono gratuiti o poco costosi. 

Se siete degli appassionati di cinema francese (ma non solo), il primo imperdibile appuntamento da segnare in agenda è la rassegna dedicata a François Truffaut, inaugurata a dicembre al Palazzo delle Esposizioni : "François Truffaut - I film della mia vita". A trent'anni dalla scomparsa, la retrospettiva abbraccia i capolavori del grande regista francese, da "Jules et Jim" a "I 400 Colpi", da "Baci rubati" a "L'ultimo metrò", e i film da lui più amati. Il risultato è una lunga serie di titoli, oltre trenta, proiettati a più riprese fino a febbraio, che include  fra gli altri opere di Bergman, Godard e Hitchcock. L'ingresso è libero fino ad esaurimento posti (si consiglia di presentarsi con un buon anticipo) e qui trovate il programma  completo: http://www.palazzoesposizioni.it/events/Rassegna.aspx?idr=131

Dal 12 gennaio fino all'8 marzo la Casa del Cinema ospita una rassegna su Alfred Hitchcock dal titolo "Hitchcock in England". Il maestro del brivido, personalità cinematografica fra le più autorevoli a livello internazionale, pur essendo un'icona del cinema statunitense nasce a Londra e si trasferisce ad Hollywood solo nel 1940. Questa data fa da spartiacque simbolico tra la sua produzione americana, più recente e soprattutto più nota al grande pubblico, e quella inglese, che comprende più di venti film girati tra il 1925 e il 1940. Questa rassegna vuole celebrare proprio il periodo inglese di Hitch, con otto titoli proiettati in lingua originale: http://www.casadelcinema.it/?event=hitchcock-in-england . E se del cinema in lingua originale siete dei fanatici, non potete perdervi l'altra rassegna invernale organizzata dalla casa di largo Marcello Matroianni: "History of Film", dieci titoli introdotti e commentati da docenti dell'Università La Sapienza. Entrambi gli eventi sono a ingresso libero.

L'inverno cinematografico continua con il programma di gennaio dello storico Cinema America Occupato, trasferitosi dopo i recenti avvenimenti nel forno attiguo. 

Nel mese di gennaio il "Piccolo America" , dopo le proiezioni di dicembre, prosegue nel suo approfondimento di Ingmar Bergman proiettando "Il settimo sigillo" e "Il posto delle fragole", due capolavori del regista svedesee di Roberto Rossellini, con la proiezione de "La macchina ammazzacattivi", commedia fantastica del 1952 del grande regista italiano. Sempre a gennaio la proiezione del film-documentario "Magari le cose cambiano", un viaggio nel cuore delle periferie romane e dell'urbanistica spietata,  presentato dall'autore Andrea Segre e quella de "L'era legale" anch'esso presentato dall'autore Enrico Caria. L'ingresso è riservato ai soci ed è a offerta libera.

Se tutto questo ancora non vi basta, o se siete degli assetati di cinema d'Essai, la sala cinematografica Kinò ha messo a punto per voi un programma accattivante: si alterneranno a gennaio le proiezioni di "Tabu", film  osannato dalla stampa francese del regista portoghese Miguel Gomes, il drammatico "Class Enemy" opera prima e autentico gioello del regista  sloveno Rok Bicek, che penetra nel rapporto tormentato tra studenti e insegnanti, "The Cuban Hamlet" di Giuseppe Sansonna che ripercorre la vita di Tomas Milian e "Un gatto a Parigi", film d'animazione francese candidato all'Oscar nel 2010. Il 9 gennaio , gli sceneggiatori e il produttore dell'ultimo film di Gabriele Salvatores "Il ragazzo invisibile", raccontano la genesi del film. La programmazione dettagliata della sala nel cuore del Pigneto a questo link:http://www.ilkino.it/home/index.php?option=com_k2&view=item&id=249%3Aprogrammadiaprile&Itemid=735

Buona visione!