Riso in tutte le salse e Soju a 45°. A tavola coi coreani

Articolo pubblicato il 18 dicembre 2006
Articolo pubblicato il 18 dicembre 2006

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Il binomio “cibo” e “Corea del Nord” fa pensare alla terribile carestia che affama i nordcoreani. Ma la loro tradizione culinaria è ricchissima.

I ristoranti cinesi take-away, col loro maiale in salsa agrodolce, impazzano. Il cibo giapponese ha fatto la sua comparsa nei banchi frigo dei supermercati. Non c'è che dire. L'Asia è ormai ben radicata nelle abitudini alimentari degli europei. Ma la cucina coreana, invece, sembra ancora rimanere ampiamente sconosciuta. Corea del Nord e del Sud sono infatti accomunate dai ricchi piatti di riso, dolci di riso, minestre speziate e piccantezza.

Dduk Kuk, zuppa di torta di riso

Il Dduk kuk, piatto tradizionale del nuovo anno lunare, è una scodella piena di friabili e soffici fette di torta di riso, striscioline di frittata e, a scelta, polpette di carne, il tutto immerso in un brodo saporito. Un po’ di gocce di salsa di soia piccante accompagnano il piatto, condito con un meraviglioso sapore di aglio e olio di sesamo.

Bibim Ba, riso con verdure fritte, carne e salsa rossa piccante

Alla lettera bibim bam vuol dire “riso misto”, e infatti è una squisita mescolanza. Può essere servito sia in una ciotola che in un caldo recipiente di pietra. Una selezione variabile di diverse verdure dà il tocco finale al piatto, in aggiunta a tuorlo d’uovo crudo, carne grigliata alla coreana, senza dimenticare la salsa piccante dolce e speziata.

Kimchi, verdure sottaceto

Tipico piatto sud-coreano, il Kimchi indica diverse verdure marinate che variano dalle alghe in salamoia fino al più famoso cavolo rosso brillante. I peperoncini, l’aglio, lo zenzero, i porri e la salsa di pesce rivelano al meglio il loro gusto forte e saporito con i piatti di riso o nelle zuppe.

Dwen jang, brodo di fagioli

Anche se questa zuppa potrebbe sembrare molto simile alla zuppa giapponese Miso (un torbido e denso brodo di fagioli, che normalmente va gustato in piccole scodelle) la versione coreana del brodo della pasta di fagioli ha un gusto leggermente più forte. È anche utilizzata in diversi altri piatti, come gli spezzatini alla coreana o le minestre vegetali.

Soju, la “vodka” coreana

Il limpido spirito Soju è la vodka della Corea. È molto popolare tra i coreani come la vodka lo è tra i russi. Con tassi alcolici che oscillano tra i 20 e i 45 gradi, è considerato piuttosto un superalcolico, ma la sua dolcezza lo mitiga. Viene fatto col riso e non di rado con ingredienti aggiuntivi come tapioca (un tipo di fecola), grano, patata dolce e orzo.

Ddeok, torta di riso per dessert

Dire che i Coreani amino il loro riso è dire poco. E questo vale pure quando si tratta di dolci. Le torte dolci di riso Ddeok sono piccoli bocconcini di riso pralinati che troviamo in ogni grandezza, colore e forma. Alcuni sono arricchiti con fagioli, castagne o datteri, mentre altri sono gustati senza aggiunte, semplici.

Foto di Lam Thuy Vo, Preetamrai/Flickr, Monkeyjunkie/Flikr