Ridere contro la dittatura

Articolo pubblicato il 14 marzo 2006
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 14 marzo 2006

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Vignette, non solo Danimarca. La stampa centroeuropea, trascinata da venti di libertà in Bielorussia, ha surriscaldato gli animi con le caricature di Lukashenko.

Dopo lo scandalo delle vignette su Maometto, i media dell'Europa Centrale hanno deciso di ripubblicare alune piccole caricature di Lukashenko, come a ricordare l'enorme potente mediatico in Europa. Quattro quotidiani che collaborano con la community internet The Third Way pubblicando le caricature in Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria e Polonia. Alla vigilia delle elezioni queste provocazioni vorrebbero influenzare le relazioni internazionali e dare una svolta per una Bielorussia libera e democratica.

Poiché secondo la legge in Bielorussia è reato insultare il presidente o il regime in qualsiasi modo, i vignettisti rischiano ben cinque anni di carcere. Non sono ancora stati processati, ma tre degli accusati sono già scappati dal paese.

La prima vignetta è presa dal sito del The Third Way, organizzazione fondata da studenti che pubblicò per la prima volta le vignette nel 2004. Le ultime tre caricature invece sono tratte da quotidiani.

Quest’immagine è una scena tratta da un cartone animato: Lukashenko, capace di fare tutto, canta, lavora nei campi, vola. Per vedere l’animazione in inglese, clicca qui.

Slovacchia. Sme, Martin Shooty Sutovec. Lukashenko dà da mangiare ad una Bielorussia in gabbia.

Polonia. Gazeta Wyborcza, Jacek Gawlowski. Disegno di un ragazzo con un grande palloncino con la faccia di Lukashenko in una mano e uno spillo nell’altra.

Ungheria. Magyar Hirlap, Csaba Joko. La bandiera ufficiale della Bielorussia, con una matita dietro un cartello di divieto, ad indicare la mancata libertà di stampa.