reGOLA nuMerO UNO DA "l'originE DELLE speciE": adaTtabilitÀ

Articolo pubblicato il 21 agosto 2014
Articolo pubblicato il 21 agosto 2014

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Ci stiamo avvicinando alla fine delle vacanze estive, preparandoci ad affrontare la stagione del “ritorno a scuola/al lavoro”, con gli ultimi barbecue, partecipando agli ultimi festival e godendoci gli eventi all’aperto.

Ma che ne è di quei “nuovi arrivati” in città? Quegli avventurieri, esploratori, eurocrati, studenti, diplomatici, in una parola: espatriati.

Che ne è di questo 36 percento della popolazione di Bruxelles, tutti stranieri? Alcuni di essi vengono da diversi paesi, persino da altri continenti, con diverse culture, diversi stili di vita, regole e pratiche. Dunque, cosa succede quando si confrontano con “nuove regole” che possono mettere a repentaglio le loro “credenze” e i loro “valori” per il benessere comune di questa società multiculturale?

Questo ricordo di me stessa e di altri amici emigrati verso nuove mansioni mi concede una seconda riflessione su come la teoria di Darwin su “L’origine delle specie” sia ancora un tema caldo.

UNO PER TUTTI, TUTTI PER...L'INTEGRAZIONE?

La prima sfida da affronTare è trovare una CASA. Non un compito facile da portare a termine qui in Belgio.

Prima di tutto da un punto di vista amministrativo devi seguire diversi passaggi, inclusa la registrazione all’ufficio della Commune; ma prima della mossa finale, devi aver firmato un contratto d’affitto, anticipato una garanzia bancaria, pagato per l’assicurazione dell’inquilino, e ovviamente la regola d’oro quando si tratta di affittare una casa o un appartamento è accettare di ricevere un “delegato” per l’ “etats des lieux” (ispezione formale e inventario delle proprietà).

Insomma, qui sta il primo tipo di “inghippo” che devi affrontare: negoziare col tuo padrOne di casa per evitare questo costosa “prassi”. Se entrambe le parti sono straniere la cosa può rivelarsi ancor più insidiosa, ed essi proveranno tutti i trucchi del mestieri per divenire “compagni” e “amici” per combattere contro il lato oscuro dell’ “iniquo costo di una prassi”.

Se il “nuovo arrivato” (inquilino) ha un po’ di rispetto per le leggi belghe, i regolamenti e le pratiche, si atterrà alle “regole del gioco” del mercato delle proprietà, che consiste in nient’altro che accettare la Legge del paese in cui ha scelto di vivere.

L’adattabilità è la capacità individuale di cambiare alcuni comportamenti, seguire nuove regole o adottare nuovi approcci per risolvere un problena.

Quando ci si trasferisce in un altro paese, l’adattabilità si dimostra essere un KPI [indicatore di performance] fondamentale al fine di prevedere un assestamento di successo per facilitare l’integrazione culturale.

Perciò, pongo le seguenti domande:

“Ti senti a disagio nell’adattarti a nuove regole, costumi e pratiche?”

“Senti che otterrai una posizione privilegiata se aggiri le leggi a tuo favore?”

“Provi sentimenti contraddittori rispetto alla cultura o ai comportamenti del paese che ti ospita?”

Se hai risposto SI’ a più di una domanda, probabilmente non sei pronto per il grande passo del trasferimento in un nuovo paese.

Se ha risposto NO più di una volta, congratulazioni!

Sono sicura che con una giusta guida riuscirai a goderti la tua nuova CASA.